Home » Casa / Cucina » Vivere la Casa » Come pulire la lavastoviglie con prodotti naturali - Parte 1 di 2

Come pulire la lavastoviglie con prodotti naturali

Ecco come eseguire una pulizia ecosostenibile della propria lavastoviglie

Come pulire la lavastoviglie con prodotti naturali

La lavastoviglie, inutile negarlo, ha risolto una delle faccende domestiche quotidiane più comuni (e fastidiose...), lavare i piatti. Necessita, però, un'adeguata manutenzione e, ovviamente, pulizia, al pari di altri "importanti" elettrodomestici quali il forno al microonde e la lavatrice.
Dunque come pulire la lavastoviglie adeguatamente, magari seguendo la linea ecologica, quindi senza usare i prodotti già pronti e risparmiando? Sappiate che già con l'uso di questo elettrodomestico, invece del lavaggio tradizionale a mano, risparmiate molta acqua: perché allora non continuare a sostenere il basso impatto ambientale anche con l'uso di detergenti “fai da te”? Occorrono semplicemente aceto, che vanta numerosissimi usi domestici (o del succo di limone se non ne amate l'odore), bicarbonato, acqua calda, una bacinella e delle spugne.

Credits: Foto di @Rudolf Langer | Pixabay
Prima di tutto, l'esterno

Per regolarsi su come pulire la lavastoviglie, è importante partire dall'esterno, spolverandola e, in caso di gocce d'acqua o eventuali macchie, asportandole con un panno e un detergente. Una volta terminato, passiamo dunque all'interno, ricordando che questo tipo di pulizia andrebbe eseguita una volta ogni due mesi se si fa un uso modico di questo elettrodomestrico, altrimenti i tempi dovranno essere più ristretti.

Pulizia accessori
Togliete tutto quanto possibile dall'interno: i cestelli scorrevoli, il contenitore delle posate e qualsiasi cosa si può estrarre. Riempite una bacinella di acqua, scioglietevi due cucchiai di bicarbonato per ogni litro e immergete il contenitore delle posate ed i cestelli. Non è importante che siano completamente sommersi, in caso basta girarli per fare in modo che si bagni ogni loro parte. Lasciate in ammollo per almeno due ore, poi con una spugna leggermente abrasiva strofinate ogni parte. Risciacquate con acqua e fate asciugare.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami