Ciclamino

Il ciclamino inizia ad allietarci, con la sua eleganza e bellezza semplice ma raffinata, all’inizio dell’autunno e perdura a lungo nei nostri giardini o sui balconi, donandoci una macchia di colore allegra e vivace che va a contrastare il grigiore della città.

Ciclamino


Il ciclamino è una pianta erbacea perenne, di origine mediterranea, appartiene alla famiglia delle Primulaceae, si colloca come anticipato nella premessa, all’interno degli appartamenti o all’esterno su terrazze, balconi o direttamente in spazi all’aperto, dando la possibilità, in questo caso, di creare delle e proprie aiuole, tutto dipende dalla sue peculiarità e dalla specie di appartenenza che vedremo in seguito.

I tuberi vanno piantati a una profondità pari al loro raggio, le foglie hanno un colore verde scuro ma possono arrivare anche a variazioni cromatiche quasi argentee. I fiori si presentano eleganti, alti e svettanti al centro delle foglie dalle quali s’innalzano fieri, sopra qualche centimetro. Il loro colore è variabilissimo, dal rosa, al bianco passando dal lilla e dal viola, per arrivare a rossi intensi e romantici, che richiamano un allegro Natale. Spesso, infatti, i ciclamini rappresentano in effetti, uno dei regali floreali, insieme con la Stella di Natale, più apprezzati in questo periodo, appoggiarli sul davanzale o al centro di un tavolo trasforma subito l’atmosfera rendendola calda e serena.
La cura della pianta permette una lunga fioritura, fin quasi alla primavera.


Ciclamini da esterno

I ciclamini da esterno non hanno grandi esigenze, sono solo apparentemente delicati, in realtà si tratta di una specie rustica e forte, che ben sopporta le basse temperature, e il freddo invernale. Preferiscono le zone in semiombra, hanno foglie più piccole rispetto ai loro “cugini di appartamento”, i tuberi di questa specie vanno piantati in primavera o meglio al termine dell’estate, al massimo a 4-5 centimetri non oltre, il terreno dovrà essere ricco e misto con sabbia e possibilmente con qualche foglia di faggio.
Non amano l’umidità, annaffiare solo quando il terreno è visibilmente asciutto, al termine della fioritura le foglie iniziano ad appassire, quando sono gialle, vanno tagliate, e va sospesa ogni annaffiatura, la pianta è entrata in quello che si chiama “riposo vegetativo”. I tuberi si possono lasciare interrati o se si preferisce in questo periodo è possibile toglierli dalla terra, un po’ come si fa con i bulbi.

Ciclamini


Ciclamini da interno

I ciclamini da interno hanno qualche esigenza in più, ad esempio maggiore acqua in estate, richiedono una temperatura tra 18 e 20 gradi, non amano una temperatura che scenda sotto i 15°C.
Non lasciate acqua nel sottovaso, non amano assolutamente l’umidità in eccesso, così come è bene non sistemarli accanto a fonti di calore diretto (termosifoni), potete mantenere il giusto livello di umidità della pianta mettendo nel sottovaso delle palline di argilla espansa.
Il ciclamino non si riproduce come i bulbi, i tuberi restano sempre uguali, quindi se volte provare a riprodurli dovete procedere in questo modo (riproduzione del seme): con un pennellino passate sulle anetre per prendere il polline e a questo punto ripassatelo sugli stimmi.
Gli unici parassiti che possono attaccare il ciclamino sono gli afidi e gli acari, in tal caso procedete con l’impiego di un antiparassitario specifico.


Specie di ciclamino

Tra le specie più belle e diffuse:

  • Ciclamino Cilicium: altezza massima 10 cm, fiori dal rosa pallido, fioritura in ottobre.
  • Ciclamino Coum: altezza massima 10 cm, molto resistente, rustico, foglie variegate, fiori rosa fucsia, fioritura da dicembre a marzo.
  • Ciclamino LIbanoticum: provenienza Libano, altezza massima 15 cm, fiori rosa,fioritura da febbraio a marzo, foglie variegate
  • Ciclamino Persicum: provenienza mediterraneo, altezza massima 20 cm, più commerciale e comune, foglie grandi e variegate, fiori grossi di vari colori, fioritura invernale.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami