Begonia

Begonia: piccola e “apparentemente” fragile pianta.


Volete creare un bell’angolo fiorito sul vostro balcone ma non avete abbastanza tempo da dedicare alle piante? Ecco allora per voi una bella soluzione, provate a scegliere delle colorate e allegre begonie.
Si tratta di piante facenti parte della famiglia delle begoniaceae, crescono facilmente dalle regioni più temperate a quelle calde.
Pensate che se ne possono trovare più di 900 specie ma è possibile classificarle essenzialmente in 3 gruppi:

  • begonie tuberose
  • begonie rizomatose
  • begonie a radici fascicolate.

Begonie tuberose
Begonie tuberose amano moltissimo il sole ma anche zone parzialmente ombreggiate, ma non amano l’aria fredda.
Si sviluppano ad una temperatura tra i 18 e i 20°C, si piantano tra marzo e aprile, quindi in primavera all’inizio in vasi piccoli e poi in vasi gradualmente sempre più grandi, in questo modo darete l’opportunità alla pianta di svilupparsi in modo omogeneo ed equilibrato.
Utilizzare poi una volta ogni 15 giorni circa un buon fertilizzante liquido, in questo modo manterrete meglio la loro fioritura. Potete anche piantarla in giardino a giugno e toglierla però poi a ottobre al massimo, come ho detto prima non riuscirebbe a passare l’inverno a causa del troppo freddo.
Non esagerate con l’acqua, la begonia la ama ma non in modo eccessivo, aspettate sempre prima di vedere il terreno asciutto,ed evitate di bagnare se è ancora umido.

Begonie rizomatose e a radici fascicolate
Begonie rizomatose e quelle a radici fascicolate si possono coltivare bene sia all’aperto sia in un appartamento. Come le prime anch’esse amano il sole, ma mai in maniera diretta, la temperatura ideale per il loro benessere è tra i 18 e i 20°C.
Cimate sempre i rami sfioriti per dare vigore al resto della pianta, in questo modo non vedrete mai i rami troppo lunghi e sottili ma sempre giusti come lunghezza e ricchi di fiori.


Moltiplicazione per talea
La moltiplicazione delle begonie avviene o per talee o per divisioni dei tuberi, in quest’ultimo caso è meglio vedere se i tuberi siano abbastanza grandi. Le talee si effettuano in primavera dai rami alla base, per i tuberi si tagliano solo quelli più grossi.

Malattie e parassiti
Per ciò che concerne le malattie o gli eventuali parassiti, le begonie possono essere colpite dai punteruoli (essi divorano le radici e i tuberi di cui si cibano) oppure dagli acari o ancora dalla muffa grigia, la quale porta poi al marciume e alla morte della pianta.

Begonie
Begonie particolari
Ecco alcune begonie particolari e meno comuni:

  • Begonia socotrana:  si tratta di una pianta molto bella che ha origine dall’Isola di Socotra, può raggiungere i 45 cm di altezza, ha dei bei fiori rosa e le foglie sono verdi di forma arrotondata, fiorisce da dicembre a gennaio.
  • Begonia dedalea: proviene dal Messico, raggiunge i 30 cm di altezza, la pianta giovane ha le foglie color rosso poi crescendo acquisiscono un color mogano. Fiorisce in estate con colorazione rosa e bianco.
  • Begonia tuberhybrida: spesso la si trova nei giardini. Raggiunge anche l’altezza di 60 cm, ha foglie verdi e i fiori sono di svariati colori (bianco, arancione, giallo, fucsia,ecc), della stessa specie vi sono anche le bellissime e “architettoniche” begonie pendule con i loro fusti esili e i fiori piccoli, la fioritura si presenta tra giugno e settembre.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami