Home » Bellezza » Trucco » Lustre: trend make up per illuminare il viso

Lustre: trend make up per illuminare il viso

Evoluzione dello strobing, il lustre è la nuova tendenza per illuminare il viso. Senza scivolare nell'effetto lucido, ecco come realizzarlo

Lustre: trend make up per illuminare il viso

Un'evoluzione dello strobing, ecco come si propone il lustre. L'obiettivo è il medesimo, “illuminare” il viso evidenziando con leggerezza alcune parti del volto, ma - ora - puntando su effetto più naturale, parente stretto del classico nude. Il tutto con rigorosa attenzione a un risultato mat. Non è raro, infatti che l'illuminante venga applicato in maniera troppo marcata scivolando con un niente in un improponibile effetto lucido, soprattutto nella “zona T” (quindi naso-fronte-mento), già di per sé naturalmente soggetta a luminosità per via della concentrazione di pori dilatati e ghiandole sebacee.

Lustre grazie a poco
I cosmetici di cui è necessario disporre per creare un finish lustre non sono tanti, anzi! Bisogna infatti avere a portata di mano solo una base, un fard in crema, una matita per gli occhi e una cipria perlata (o una polvere illuminante).

Step by step
Per prima cosa, bisogna applicare su tutto il viso una base trucco del colore rispondente a quello della propria carnagione. Perfetto dunque un fondotinta - meglio opacizzante, se si ha la pelle grassa - oppure una bb cream - se la pelle è mista – da stendere su tutto il viso in modo uniforme, cercando di non lasciare zone vuote o con applicazione disomogenea del prodotto.
Dopo questo, si può procedere con il fard in crema stendendolo sulla zona degli zigomi, così da evidenziarli maggiormente. Successivamente bisogna ripassare sullo stesso punto con della cipria perlata oppure un illuminante non troppo aggressivo, insistendo su tutta la “zona T”. Il ruolo del fard è fondamentale perché la cipria o l'illuminante aderiscano al meglio e “resistano” nel tempo.
Per quanto riguarda lo sguardo, con una matita per gli occhi dall'effetto illuminante, bisogna definire la parte superiore delle palpebre, senza necessariamente utilizzare altri ombretti o eye-liner. Per chi opterà per una maggiore enfasi dello sguardo via libera alla fantasia!

In base al tipo di pelle...
La tecnica del lustre avrà una resa ottimale in base ai propri colori e al tipo di pelle che si ha. Un consiglio base? Per le donne dalla pelle chiara perfette le cromie dal cipria al pesca, per quelle con la carnagione mediterranea fard sui toni del bronze e illuminanti più decisi rappresentano l'ottimale.

...e ai propri gusti
Se si desidera un effetto più evanescente meglio optare per i toni del rosa, se invece si preferisce intensificare l'effetto shimmer, bisogna preferire i dorati e i toni caldi; per le fan del nude look, infine, d'obbligo le gradazioni del cipria. Per qualsiasi gusto vale la regola aura che impone con il lustre, di concentrarsi su misura e l'equilibrio. Dunque... scintillante sì, ma sempre con pacatrezza perché quello che fa la differenza sono le luci e le ombre utilizzate per creare i volumi e modificare la struttura del viso, adattandolo a un trucco del tutto naturale e quasi invisibile.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami