Home » Bellezza » Trucco » Glow make up: tendenza trucco estate 2018

Glow make up: tendenza trucco estate 2018

Un trucco “naturale” con punti luce iridiscenti: ora è tempo di glow make up, la tendenza trucco per la stagione più calda dell'anno

Glow make up: tendenza trucco estate 2018

Le temperature salgono e con l'estate alle porte la voglia di truccarsi potrebbe andare in archivio. Eppure, come suggeriscono gli esperti di immagine, è vietato uscire da casa in versione acqua e sapone soprattutto se non si è più adolescenti. Però, per questa stagione dell'anno, un piccolo compromesso c'è. Se il desiderio di non “impiastricciarsi” più del dovuto si fa insistente ma non si può mettere il naso fuori di casa senza un po' di trucco, ecco che a darci una mano è il glow make up. Una sorta di vedo-non-vedo, nude look rivisitato o, come spiegano gli addetti ai lavori “make up no make up”.


Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

Voglia di semplicità
Se è pur vero che le ultimissime tendenze trucco p/e hanno suggerito acquisti appariscenti, con labbra red ketchup e blush bomb, è altrettanto vero che tali esuberanze sono circoscritte a situazioni particolari e caratteri che amano essere protagonisti. E per tutto il resto? Sicuramente ad avere la meglio con l'arrivo dell'estate è un desiderio di semplicità, di apparire sì curate anche in ogni minimo dettaglio, ma senza esagerare.

Primo passo: pelle al top
Ovviamente con un trucco della serie “c'è ma non si vede” la base deve essere perfetta. La pelle va detersa in profondità e idratata adeguatamente. Questo è un ottimo punto di partenza.


Seguire i propri colori
Come procedere poi? La risposta è semplicissima: con i colori che più si fondono a quelli naturali del proprio viso. Quindi se l'incarnato è chiaro, il fondo deve essere un ton sur ton, idem per quanto riguarda gli occhi, il cui colore suggerirà quello di matita, eye-liner e mascara. Per definire le gote va bene l'uso del tradizionale blush in polvere, da scegliere in una tonalità bonne-mine, tra il rosa pallido e il pesca, anche in questo caso dipendentemente dal colore naturale della propria pelle. Infine il rossetto: le labbra vanno vestite con un gloss naturale, declinato sul rosa pesca o, per le occasioni mondane, sul rosso stile red carpet.

Tocco finale: gocce effetto luce
A dare carattere al glow make up distinguendolo da un “classico” senza tempo come il nude sono le gocce iridescenti. Ne bastano un paio sugli zigomi, da picchiettare con i polpastrelli, oppure mescolate alla bb cream per un risultato più omogeneo. Si possono applicare anche sulle guance, sul dorso del naso, nell'arcata inferiore del sopracciglio e sull'arco di Cupido delle labbra. Il risultato sarà sì naturale ma con quel tocco di impalpabile artificio che fa tanto very fashion! SI distinguono dai lighter in polvere (perfetti per esaltare il trucco di pelli già abbronzate) proprio perché vantano un effetto perlescente e non solo "illuminante"

Icona del glow make up? Jlo!
È raro beccare Jennifer Lopez con trucco pesante o particolarmente appariscente. Anche nelle occasioni da tappeto rosso, la cantante americana che il prossimo 24 luglio soffierà su 48 candeline, ama esibire un trucco sobrio, curato ma senza eccessi. Colori tono su tono, fondo in fusione con il colore olivastro del suo incarnato e punti luce: basta osservarla per imparare esattamente come va fatto un glow make up degno di questo nome!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami