Home » Bellezza » Corpo » Termini cosmetici

Termini cosmetici

Una piccola guida per conoscere e comprendere la “strana” terminologia dei cosmetici.

Termini cosmetici

 

Tante volte quando vogliamo acquistare una crema viso o corpo leggiamo sulle confezioni delle parole che magari in parte comprendiamo e in parte no. L’uso di termini stranieri ci affascina, ma ci confonde ancora di più. Tra la moltitudine di offerte quale scegliere allora? Non lasciamoci tentare dal colore o dalla confezione accattivante, ma impariamo a comprendere e scegliere coscientemente il cosmetico che più fa per noi.
Ecco allora una sorta di mini glossario per meglio conoscere questi “strani” termini.

Crema viso corpo

Ipoallergenico: si tratta di prodotti con una speciale formula che serve per evitare il più possibile le allergie, in linea generale si tratta di eliminare soprattutto l’alcol, i cloranti, i profumi e il nichel che in molte persone causano diversi disturbi.
Effetto filler: un nome che spesso si usa nella medicina estetica e che sta a significare che contiene grosse molecole di acido ialuronico oppure proteine della seta, con la finalità di riempire le rughe (dall’inglese to fill= riempire). In sintesi sono sostanze che appianano i segni del tempo.
Dermatologicamente testato: un gruppo di dermatologi ha testato il prodotto in questione e ne ha dato un parere scientifico in merito. Non è detto quindi che stiamo parlando di una cura e tanto meno di un farmaco.
Depigmentante: si tratta di prodotti che hanno la proprietà di schiarire le macchie scure della pelle. Tra le sostanze più usate in questi prodotti ci sono l’acido cogico e diversi oli vegetali, entrambi stimolano il riassorbimento della melanina e ne contrastano l’eventuale eccessiva produzione.
Sbiancante o whitening: si tratta di creme che vanno spalmate su tutto il viso, la finalità è di dare quella bella luminosità a tutta la carnagione, evitando per quanto è possibile quel brutto grigiore e i residui post abbronzatura.
Non comedogenico: si tratta di un prodotto che non favorisce la formazione di comedoni, cioè i brutti e antiestetici punti neri. In sintesi questi prodotti non contengono oli essenziali. Non sono comunque da interpretare e utilizzare come curativi dell’acne, ma semplicemente per aiutare le pelli di tutte le età con qualche punto nero.
Sebo regolatore: come dice chiaramente la parola significa che il prodotto regola la produzione di sebo, attraverso dei derivati vegetali come salice o ortica, importanti per prevenire l’acne. Non asciuga i brufoli e non ha effetto sfiammante.
Detossinante: si tratta di prodotti con sostanze che ossigenano meglio i tessuti, soprattutto quelli resi un pochino grigi dal fumo o dall’inquinamento cittadino. Tutto grazie all’azione della vitamina E, che ha effetto antiossidante, così come della vitamina C e degli agenti SOD, ovvero enzimi con azione contrastante i radicali liberi, per intenderci quelli che fanno invecchiare le nostre cellule.
Ridensificante: dà spessore alla pelle, cosa che serve soprattutto dopo i 50 anni, quando la pelle invecchia e diventa più sottile e delicata. Si tratta di creme con elastina, collagene, sali di calcio e magnesio.

Crema viso corpo

In linea generale è bene trattare la propria pelle con rispetto, usando creme naturali, limitando i prodotti chimici, puntando sulla buona e sana alimentazione e sull’idratazione costante e giornaliera.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  cosmetici  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami