Home » Bellezza » Corpo » Scopri il tuo tipo di pelle

Scopri il tuo tipo di pelle

Sei veramente sicura di sapere che tipo di pelle hai? Ti aiutiamo noi a scoprirlo

Scopri il tuo tipo di pelle

Ti conosci a fondo? Se non lo sai, scopri quale è il tuo tipo di pelle, questo serve per potere fare una scelta oculata del tipo di cosmetici da utilizzare e anche quali comportamenti adottare nelle diverse situazioni ove è indispensabile prendersi cura di se stessi.
Quali e quanti tipi di pelle esistono?
Quali sono le chiavi di lettura delle diverse caratteristiche?
Quali sono i trucchi per riconoscere le vere problematiche della propria pelle?
Approfondiamo differenze e caratteristiche per capire meglio e conoscersi di più.


Caratteristiche chiave
Prima di rispondere all'invito “scopri quale è il tuo tipo di pelle” è meglio capire quali sono le chiavi da analizzare: il quantitativo di acqua trattenuta e contenuta nella nostra pelle, il sebo che è la parte lipidica e anche il livello di sensibilità. Esistono anche strumenti che possono misurare questi fattori, ma possiamo capirlo anche ad occhio nudo. Ti basterà procurarti una velina.


Diverse tipologie
Abitualmente la pelle viene classificata in 5 grandi tipologie base: normale, secca, grassa, mista e sensibile. In alcuni casi ne vengono aggiunte altre 3: molto secca, molto grassa e la pelle con imperfezioni; se per le prime due è abbastanza chiaro, le imperfezioni sono abitualmente associate alla pelle mista o grassa, forse è quindi superflua questa classificazione. Ora vediamo quale è la tipologia della tua pelle.

  • Pelle normale: se appena alzata, appoggiando il foglio di velina sulla fronte e sulle guance non rimane nessuna traccia, la tua pelle è “normale”. Un ulteriore test è quello di fare le smorfie: se non senti nessun fastidio, la “diagnosi” è confermata, ovvero vi è un equilibrio idrolipidico ideale. Non si arrossa al primo sbalzo di temperatura e non ti crea particolari disturbi.
  • Pelle secca: se dopo aver usato la velina rimane pulita, ma facendo le “boccacce” senti tirare e toccandola non è liscia e compatta, quella è definita pelle secca.
  • Pelle grassa: se passando la velina sia sulle guance che sulla fronte rimangono tracce di “unto” vuol dire che c'è del sebo in eccesso classificando così la tua pelle come grassa.
  • Pelle mista: se usando la velina l'eccesso di sebo è nella zona a T (fronte, naso e magari anche mento), ma non sulle guance, allora hai la pelle mista.
  • Pelle sensibile: probabilmente te ne sei già accorta che la tua pelle si irrita facilmente, magari quando subisce sbalzi di temperatura brucia e si arrossa molto facilmente, se anche usando acqua troppo calda o troppo fredda hai problemi, allora hai la pelle sensibile.



Trattamenti specifici
Ovviamente, quando scopri che tipo di pelle hai, bisogna adeguare i trattamenti, più nutrienti per la pelle secca, diversificati per la pelle mista, leggeri per la pelle grassa e specifici per la pelle sensibile.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  pelle  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami