Home » Bellezza » Corpo » Rifarsi il seno... sì ma dopo i 18 anni!

Rifarsi il seno... sì ma dopo i 18 anni!

Anche in Italia, come nel resto d’Europa, si è registrato negli ultimi anni un continuo aumento del numero di donne che, a scopo estetico, decidono di ricorrere a protesi mammarie. Si stima che le donne che ricorrono ad interventi chirurgici per motivi estetici, sono circa il 75/80 %, e solo il 20/25% sarebbe mosso da esigenze mediche.

La bellezza è da secoli il primo codice con cui viene classificata una donna, una bellezza interpretata attraverso chiavi di lettura prettamente fisiche e che negli ultimi anni è diventata quasi un imperativo. Le donne, soprattutto in età adolescenziale, sono sempre più attraversate da un senso di inadeguatezza rispetto a modelli ritenuti ideali, che possono di volta in volta modificarsi, ma rimangono ugualmente irraggiungibili. Per questo il pressante peso dell’accettazione sociale legata ad un aspetto piacevole ha fatto crescere l’interesse per gli interventi estetici e chirurgici.
Rifarsi il seno
Donne insoddisfatte
Da recenti sondaggi è emerso che una donna su tre ammette di essere scontenta del proprio aspetto fisico, il 36% delle minorenni non si piace e il 17% di queste non è soddisfatta del proprio seno.
Il 49% delle intervistate sostiene che un seno prosperoso possa aumentare l’autostima migliorando la percezione di sé. Le adolescenti però sono in una fase troppo delicata e chiedono sempre più spesso interventi estetici al seno.
Tuttavia considerati i rischi per la salute di interventi eseguiti quando la ghiandola mammaria non è ancora formata, si sta valutando la possibilità di emanare linee guida che vietino i ritocchi sulle minorenni, a meno che non siano motivati da esigenze mediche.
Chirurgia estetica al seno
Rischi per la salute
Indipendentemente dalle ragioni che spingono una donna a rifarsi il seno, è appurato che il ricorso alla chirurgia mammaria, comporta conseguenze spesso non irrilevanti per la salute della donna, che variano a seconda della tecnica usata e dal materiale impiegato. Bisognerebbe garantire una giusta informazione a coloro che decidono di impiantare nel proprio corpo protesi mammarie, elencando vantaggi e svantaggi dell’operazione nonché sulla durata della protesi che spesso necessita di essere sostituita dopo alcuni anni.
Mastoplastica additiva
I rischi psicologici
Gli adolescenti sono alle prese con un’età di cambiamenti e insicurezze, in cui è facile farsi trascinare da stereotipi di corpi perfetti; i giovani ripongono nel bisturi delle aspettative elevate, quasi fosse una bacchetta magica.
Prima dei 20 anni c’è ancora una certa inconsapevolezza delle proprie azioni, che può tradursi in un pentimento successivo all’intervento e in un peggioramento del proprio stato d’animo, quando si scopre che la plastica non è la soluzione a tutti i problemi della vita.
Per questo motivo in Italia, da qualche tempo, è disponibile un protocollo di test di valutazione a cui sottoporsi prima di un eventuale intervento di chirurgia plastica, per stabilire se si è o meno idonei al bisturi.

L’ultima parola ai genitori
Dal punto di vista legale tutto è nella norma: la legge consente ai minori di sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica, purchè i genitori siano d’accordo. Dal momento che mamma e papà non sanno mai come comportarsi a richieste di questo tipo, dovrebbero essere i chirurghi a porre dei limiti a operazioni di questo tipo, in modo da salvaguardare la salute fisica e psicologica delle ragazze.
E se il primo passo che i genitori dovrebbero fare è quello di dissuadere le figlie, il secondo è capire dove sta il problema; per farlo potrebbe essere necessario ricorrere all’aiuto di uno psicologo.


Come la pensi su questo argomento? Hai una figlia adolescente che non si piace a cui piacerebbe rifarsi il seno?
Confronta la tua esperienza con quella delle nostre utenti sul Forum nella discussione
Rifarsi il seno solo se maggiorenni

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami