Home » Bellezza » Corpo » Ricostruzione unghie

Ricostruzione unghie

Il procedimento della ricostruzione delle unghie: modalità e consigli.

Ricostruzione unghie


Come già abbiamo detto le nostre mani sono sempre al centro dell’attenzione e oltre che curare la pelle dobbiamo occuparci anche delle unghie per averle sane e belle con una perfetta cura delle unghie.

In alcuni casi si ricorre alla ricostruzione artificiale per necessità ovvero quando le unghie sono mangiucchiate o molto fragili oppure per vezzo, magari per una serata particolare o perché si vuole semplicemente giocare con i colori come per il trucco degli occhi e delle labbra, lo si può fare anche con le unghie.

Andiamo a vedere quali sono le tecniche in uso e alcuni suggerimenti per procedere in modo sicuro e per ottenere i migliori risultati.



Ricostruzione con uso di gel o acrilico

Questa ricostruzione è consigliata in mancanza di una base salda come nel caso di unghie rosicchiate o quando sono molto fragili. Si usano delle resine particolari (chiamate anche polimeri) che potete trovare in gel il cui indurimento sulla base viene fatto tramite luce ultravioletta oppure in “acrilico” che invece si indurisce grazie al calore.
Tutti questi procedimenti sfruttano delle reazioni chimiche che non stiamo ad analizzare nel dettaglio; di solito si mescolano polveri e liquidi appositi per ottenere queste resine da applicare oppure si possono trovare allo stato cremoso già pronte da applicare.
La durata di queste unghie se applicate da un professionista può arrivare a un mese, è però possibile poi rinforzarle e prolungarne la durata anche di altri due mesi.
I costi variano molto, per l’applicazione anche sino a 80€, mentre per il rinforzo si può arrivare sino alla metà (circa 40€). Potete anche trovare prezzi inferiori, ma attenzione che siano usati materiali di qualità.

Consigli di base

Per la ricostruzione delle unghie, se vi volete rivolgere a un esperto, dovete cercare un onicotecnico. Ora esistono corsi e diplomi specializzati nelle scuole di estetica.
Attenzione quindi a chi vi rivolgete e verificate che sia un vero professionista anche perché lavorare con i materiali per la ricostruzione è necessaria una certa abilità e velocità.

Kit ricostruzione unghie



Ricostruzione con uso di “tip”Ricostruzione unghie con tip

Questa è la procedura più semplice e veloce. In questo caso si usano in pratica delle “protesi”, cioè delle unghie finte che sono applicate sopra a quelle già presenti con delle colle speciali per allungarle e decorarle a piacere.
Se avete quindi voglia di stupire, o per una serata particolare potete trovarne in commercio già pronte o potete provvedere poi a decorazioni particolari avendo “più spazio”.
La rimozione delle stesse deve essere fatta con dei solventi appositi.
La durata di queste unghie se applicate da un professionista può arrivare anche a una settimana.
Il costo dei tip di base che sono abitualmente in confezioni multiple è di circa 1€ l’una, più sono decorate e impreziosite e più costano.

Consigli di base
Se scegliete il “fai da te” per l’applicazione dei “tip” non utilizzate prodotti inadatti come la colla acrilica per gli oggetti (l’Attack per intenderci) perché la mettete sulle vostre unghie, che non sono dei pezzi di legno o di vetro. Le unghie sono “vive” e quindi si possono rovinare.
La stessa cosa per i solventi per la rimozione. Non usate il solvente per la vernice degli infissi perché è troppo aggressivo.

In tutti i casi pensateci bene prima di scegliere sia la tipologia di unghie finte, sia la modalità e chi vi farà l’applicazione. E poi liberate la fantasia con colori, polveri, fiori, glitter e anche Swarovski.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami