Home » Bellezza » Corpo » Punti neri sul naso: fastidiose imperfezioni che si possono eliminare

Punti neri sul naso: fastidiose imperfezioni che si possono eliminare

Come evitare che si formino e come rimuoverli al meglio quando compaiono

Punti neri sul naso: fastidiose imperfezioni che si possono eliminare

I punti neri sul naso sono molto comuni in tantissime donne e non fanno differenza di età, ma queste antiestetiche imperfezioni sono "democratiche": compaiono senza fare differenza.
Parliamo dei comedoni aperti così classificati questi pori che per una eccessiva produzione di sebo, si "intasano" e a causa dell'ossidazione, l'estremità diventa nera.
Il naso è la zona più facilmente colpita anche per chi non ha una pelle grassa o mista o la classica zona a T soggetta a problemi di brufolini ed imperfezioni varie, perché?
Si possono eliminare? Quali sono le migliori soluzioni?


Cosa sono e come si formano
I punti neri sono una conseguenza del malfunzionamento della produzione di sebo della pelle. Per diversi fattori come l'età (parliamo dell'adolescenza), la genetica, ma anche l'alimentazione e le condizioni ambientali in cui si vive, la pelle ha una eccessiva produzione di grasso che va ad ostruire i pori e per l'esposizione all'aria si genera un processo di ossidazione che rende nera l'estremità. La degenerazione di questa situazione crea l'acne.

Perché sul naso?
Il naso è facilmente soggetto a questo fenomeno per l'alta concentrazione di pori e per uno spessore della pelle ridotto rispetto al resto del viso, che faciliterebbe l'eliminazione del grasso eccessivo. Quindi rispetto ad altre zone è certamente più soggetto come anche mento e fronte, la classica zona T.


Prevenzione
Ovviamente è possibile la riduzione della comparsa dei punti neri sul naso agendo in modo preventivo: bisogna operare una corretta detersione che deve essere adatta al vostro tipo di pelle, mai troppo aggressiva ma neppure troppo blanda e con un buon tonico che disinfetti. Se avete la pelle grassa o mista, soprattutto, dovete prestare attenzione andando a fare una maschera purificante ogni due mesi che permetta così di rimuovere maggiormente e senza aggredire, il sebo in eccesso.
Sempre per agire in anticipo, anche l'alimentazione ha il suo ruolo. Alcuni cibi, per alcuni soggetti più sensibili, possono stimolare la produzione di sebo: insaccati, troppi fritti, troppi grassi possono influenzare molto la struttura della pelle.


Cura
Se invece i punti neri sul naso ci sono, possiamo rimuoverli. Esistono in commercio dei cerotti da applicare per una pratica e facile rimozione dei punti neri, è possibile rivolgersi ad un centro estetico e richiedere una pulizia del viso nello specifico una particolare attenzione alla zona "incriminata" oppure esistono diversi rimedi fai da te per far sparire i comedoni aperti. Principalmente è consigliabile operare tramite vapore caldo per la dilatazione dei pori, successivamente è possibile schiacciarli con le dita sempre usando una protezione (una velina è perfetta) per non contaminare con microbi. Altrimenti applicare dei mix che vanno da latte e colla di pesce a dentifricio, limone e molto altro. Tutte sostanze che operano un effetto di assorbimento e di disinfezione della parte.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  pelle grassa  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami