Home » Bellezza » Corpo » Mesoterapia - Parte 1 di 2

Mesoterapia

La mesoterapia è una delle tecniche di terapia contro la cellulite più utilizzata, vediamo di rilevare le condizioni più importanti.

Mesoterapia

La mesoterapia rimane una delle tecniche molto utilizzate nel combattere la cellulite per chi non vuole arrivare a fare un intervento di chirurgia estetica. Al contrario della tecnica della cavitazione con gli ultrasuoni, questa è una tecnica di somministrazione di farmaci, il vero nome è intradermoterapia distrettuale ed è stata brevettata dal francese Michel Pistor nel 1952. Questo medico stava cercando un modo per rendere maggiormente efficaci i farmaci che, iniettati nel modo tradizionale, non erano efficaci o lo erano con molta lentezza, e per evitare l’effetto contrario quando una iniezione unica costituiva per quantità un potenziale pericolo.
La modalità di somministrazione inventata da Michel Pistor si basa sull’utilizzo di appositi aghi (detti di Lebel) lunghi 4 mm e di 0,4 mm di diametro che permettono di usare una minima quantità di farmaco in modo più distribuito, riescono ad agire in modo migliore riducendo gli effetti collaterali. Oltre all’uso in reumatologia, traumatologia, terapie contro i dolori nevralgici, è stata inserita nella medicina estetica per combattere le rughe, l’adiposità localizzata (la ‘ciccia’) e la panniculopatia edematofibrosclerotica chiamata cellulite.
Questa tecnica è stata ulteriormente personalizzata a seguito dello studio dell’agopuntura che ha ‘suggerito’ dove meglio applicare questi aghi invece di metterli semplicemente sulla parte da trattare, ma questo è più per l’uso antidolorifico.


A chi è consigliata la mesoterapia
Ma veniamo ai problemi estetici, cellulite e ritenzione idrica, dove in questo caso l’iniezione comprende sostanze omotossicologiche mescolate a soluzione fisiologica e a lievi anestetici. Le sostanze omotossicologiche sono dei drenanti, cioè sono preparati di laboratorio che ripristinano il corretto smaltimento dei liquidi in eccesso evitando che siano trattenuti causando gonfiori, tensione e la cellulite.
La mesoterapia è quindi consigliata per chi ha soprattutto ristagni di liquidi e cellulite causata da questa problematica, magari associata a dei massaggi, non è quindi uno sciogli grasso.
Una terapia corretta deve durare da otto a quindici sedute, le prime quattro o cinque con frequenza settimanale, poi anche ogni due, tutto dipende dalla situazione su cui si lavora.

Di © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
TAG  cellulite  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami