Home » Bellezza » Corpo » Cosmetici equo, eco e bio

Cosmetici equo, eco e bio

Prodotti naturali al 100% anche per il corpo: questi sono i cosmetici ecologici biologici ed equosolidali.

Cosmetici equo, eco e bio

Commercio equosolidaleIl biologico è un tema di grande e importante attualità, spesso associato soprattutto al mondo alimentare. In realtà, oggi più che mai e nemmeno molto timidamente, si sta affacciando un nuovo mercato, legato non solo al biologico, ma anche all’equo e al solidale, sia nell’ambito alimentare con prodotti come ad esempio, caffè, cioccolato o spezie, sia a prodotti dedicati alla cura del corpo, come cosmetici, creme per il viso o per il corpo, ecc.
Una nuova tendenza che si affaccia commercialmente, sicura del sentire più ecologico, ma anche più umano e di sicuro impatto sociale, che questi  prodotti hanno su molti di noi, attenti e sensibili nei riguardi dell’ambiente, ma anche del lavoro di uomini e donne, che ogni giorno in parti diverse del nostro globo trascorrono molte ore impegnati nella raccolta di piante, semi, radici o frutti che poi, dopo accurata e attenta lavorazione artigianale, si trasformano in unguenti, oli essenziali, saponi, creme ecc. E’ giusto che tali prodotti, vengano riconosciuti per il loro effettivo valore, non solo biologico, che oltretutto dev’essere certificato, ma anche per il valore etico, cioè per il rispetto e il reale rilascio di un compenso adeguato e non di uno sfruttamento di persone che abitano in Paesi purtroppo con un un’economia non ricca.

Cosmetici equo, bio, eco

I prodotti cosmetici equi e bio seguono un iter che apparentemente sembrerebbe semplice, ma in realtà è severo: va convalidato il lavoro delle persone, la scelta di materie prime davvero naturali, il non uso di ogm o di irradiazioni per il trattamento di certi ingredienti, il non uso di test su animali da laboratorio, la certificazione Cosmetici certificati Aiabeseguita dagli enti riconosciuti ecc.
In Italia esistono degli organi di certificazione tra i quali i più importanti sono: Aiab e ICEA, dai quali i prodotti passano ad un controllo attento prima di essere messi in commercio.
Dal canto dell’Unione Europea vi è l’obbligo di apporre sulla confezione tutti gli ingredienti che rientrano nella composizione di un prodotto, sia esso alimentare o cosmetico, la nomenclatura che per i cosmetici è seguita si chiama INCI.

Olio di palmaTra i tanti aspetti anche l’imballaggio viene considerato, infatti si tende a produrre prodotti dagli imballaggi ridotti all’osso, per non sprecare inutilmente materiale; spesso si tratta quindi di confezioni assolutamente semplici, senza i gadget tanto amati dalle multinazionali, da plastica eccedente, o da cartone colorato. I prodotti che rientrano in questo commercio sono anche biodegradabili, non inquinano e per questo sono rispettosi dell’ambiente.
Tra i paesi maggiori produttori di cosmetici equi e eco si trovano ad esempio i Paesi del Sud America o l’India, ma anche tanti altri. Da queste nazioni arrivano Altromercato commercio equo solidalepoi nelle ormai famose “Botteghe del Mondo” tanti prodotti, dal burro di cacao per le labbra, ai deodoranti naturali, senza alluminio. A questo proposito, è sempre bene leggere con attenzione all’etichetta dei cosmetici, infatti spesso sono presenti elenchi lunghissimi e onestamente poco comprensibili di ingredienti, mentre nei prodotti del commercio equo questi sono tutti naturali: il deodorante non conterrà alluminio o altre sostanze che in realtà troppo bene all’organismo non fanno.
Su questi prodotti, non esiste pubblicità, non si pagano agenzie pubblicitarie con nomi altisonanti: ecco perché una parte del ricavato è possibile gestirlo meglio, per costruire un reale ed equo compenso a chi li ha prodotti.
Tra i vantaggi di questi prodotti, vi è anche l’aspetto dermatologico, di rispetto della cute, infatti sempre più persone soffrono di allergie, spesso legate ad un particolare componente, magari presente in diversi prodotti similari. Ecco allora che utilizzare un prodotto davvero naturale al 100% può rappresentare  una valida alternativa, con l’aggiunta di una risposta protettiva nei confronti della nostra pelle, oltre che assolvere a quelle che sono  le sue peculiarità terapeutiche.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami