Home » Bellezza » Capelli » Capelli autunno inverno 2009 2010

Capelli autunno inverno 2009 2010

Per la prossima stagione autunno inverno si ha un ritorno dei capelli lunghi e anche nelle acconciature si ritorna agli anni ‘80

Capelli autunno inverno 2009 2010

Dopo le vacanze, anche i capelli hanno bisogno di una “sistematina” per affrontare la nuova stagione.
La moda propone ogni anno tagli, colori e tendenze che si possono seguire per essere glamour.
Dalle sfilate e dalle informazioni arrivate dai più importanti hair stilyst, per la prossima stagione autunno inverno i capelli si portano lunghi, ci sono varie acconciature ma i capelli devono scendere almeno sulle spalle per poterle realizzare.
ltra informazione importante: come in altre aree della moda ritornano alcune caratteristiche degli anni ’80 anche per i capelli.

Credits: Foto di @1784701 | Pixabay
Per Prada e Karl Lagerfeld è l’anno del frisé. Frisé ordinato su tutta la lunghezza, frisé un poco spettinato, frisé raccolto e ciuffo libero, frisé asimmetrico, non sembra se ne possa fare a meno. Quindi attrezzatevi con una piastra per capelli dotata di accessorio per il frisé.

Oppure semplicemente i capelli vanno portati lunghi, ordinatamente ondulati e magari con il ciuffo che scende a coprire parte della fronte come proposto da Chloé, oppure sono proposte delle onde un poco più scompigliate o arruffate realizzate semplicemente passando le dita tra le ciocche dopo aver asciugato i capelli col phon.

L’effetto è sicuramente di una chioma molto naturale come la scelta di Alessandro Dell’Acqua che alle sue sfilate ha ripreso la lunga chioma bionda di Jerry Hall, ex di Mick Jagger e modella famosissima alla fine degli anni ‘70, primi anni ‘80 con taglio asimmetrico. Veramente molto anni ’80.
Un’acconciatura a boccoli è stata vista a Sarah Jessica Parker, la Carrie di ‘Sex and the city’, più trend setter di lei quasi non esiste.

Qualcosa che va invece di qualche anno più indietro ed è sicuramente molto più elaborata è la chioma con un ciuffo molto stile rockabilly, avete presente le chiome maschili di Grease? La versione femminile è un raccolto con un enorme ciuffo più o meno alto sulla testa sempre morbido che segue il movimento della testa. Sicuramente si ha un effetto molto più costruito e meno naturale.
Capelli lunghi, con onde più o meno accennate, onde composte o spettinate, anche con i boccoli se avete la fortuna di averli naturali, ma non il ricciolo stretto.

Credits: Foto di @2733227 | Pixabay

E per chi ama i capelli raccolti, va di moda anche la ‘ponytail’ che, a differenza della coda di cavallo abitualmente stretta e alta sulla nuca, è invece appoggiata ad altezza collo quasi come se stesse per sciogliersi e i capelli ai lati sono allargati, anche con qualche ciocca scomposta che esce come ha sfoggiato Kate Beckinsale in diverse occasioni.


Come vedete sono acconciature semplici che si possono anche fare da sole e soprattutto molto naturali. I colori sono tutti molto caldi, non esiste una vera tonalità predominante: bionde, castane, rosse o more, non c’è differenza, importante è il capello lungo.
Se per caso avete voglia di provare anche la chioma cotonata, sembra che Marni abbia proposto in sfilata questo capello molto vaporoso, sempre riferendosi agli anni ’80 come Loredana Bertè e Ivana Spagna di allora. In questo caso l’effetto gonfio deve essere aiutato con la schiuma dopo il lavaggio e poi mantenuto con molta lacca.
Il consiglio quindi è di impegnarsi a farsi crescere i capelli!

Dopo le vacanze, anche i capelli hanno bisogno di una “sistematina” per affrontare la nuova stagione.
La moda propone ogni anno tagli, colori e tendenze che si possono seguire per essere glamour. Dalle sfilate e dalle informazioni arrivate dai più importanti hair stilyst, per la prossima stagione autunno inverno i capelli si portano lunghi, ci sono varie acconciature ma i capelli devono scendere almeno sulle spalle per poterle realizzare. Altra informazione importante: come in altre aree della moda ritornano alcune caratteristiche degli anni ’80 anche per i capelli.

Per Prada e Karl Lagerfeld è l’anno del frisé. Frisé ordinato su tutta la lunghezza, frisé un poco spettinato, frisé raccolto e ciuffo libero, frisé asimmetrico, non sembra se ne possa fare a meno. Quindi attrezzatevi con una piastra per capelli dotata di accessorio per il frisé.

Oppure semplicemente i capelli vanno portati lunghi, ordinatamente odulati e magari con il ciuffo che scende a coprire parte della fronte come proposto da Chloé, oppure sono proposte delle onde un poco più scompigliate o arruffate realizzate semplicemente passando le dita tra le ciocche dopo aver asciugato i capelli col phon.

L’effetto è sicuramente di una chioma molto naturale come la scelta di Alessandro Dell’Acqua che alle sue sfilate ha ripreso la lunga chioma bionda di Jerry Hall, ex di Mick Jagger e modella famosissima alla fine degli anni ‘70, primi anni ‘80 con taglio asimmetrico. Veramente molto anni ’80.

Un’acconciatura a boccoli è stata vista a Sarah Jessica Parker, la Carrie di ‘Sex and the city’, più trend setter di lei quasi non esiste.

Qualcosa che va invece di qualche anno più indietro ed è sicuramente molto più elaborata è la chioma con un ciuffo molto stile rockabilly, avete presente le chiome maschili di Grease? La versione femminile è un raccolto con un enorme ciuffo più o meno alto sulla testa sempre morbido che segue il movimento della testa. Sicuramente si ha un effetto molto più costruito e meno naturale.

Capelli lunghi, con onde più o meno accennate, onde composte o spettinate, anche con i boccoli se avete la fortuna di averli naturali, ma non il ricciolo stretto.

E per chi ama i capelli raccolti, va di moda anche la ‘ponytail’ che, a differenza della coda di cavallo abitualmente stretta e alta sulla nuca, è invece appoggiata ad altezza collo quasi come se stesse per sciogliersi e i capelli ai lati sono allargati, anche con qualche ciocca scomposta che esce come ha sfoggiato Kate Beckinsale in diverse occasioni.

Come vedete sono acconciature semplici che si possono anche fare da sole e soprattutto molto naturali. I colori sono tutti molto caldi, non esiste una vera tonalità predominante: bionde, castane, rosse o more, non c’è differenza, importante è il capello lungo.

Se per caso avete voglia di provare anche la chioma cotonata, sembra che Marni abbia proposto in sfilata questo capello molto vaporoso, sempre riferendosi agli anni ’80 come Loredana Bertè e Ivana Spagna di allora. In questo caso l’effetto gonfio deve essere aiutato con la schiuma dopo il lavaggio e poi mantenuto con molta lacca.

Il consiglio quindi è di impegnarsi a farsi crescere i capelli!

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da stellacsilla
     

    .....molto bella e feminile.........

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami