Home » Bellezza » Capelli » Biondo platino: scopri se è il colore che fa per te e come curarlo

Biondo platino: scopri se è il colore che fa per te e come curarlo

Siete attratte dal biondo platino “alla Marilyn” ma non siete sicure che vi stia bene? Leggete le nostre dritte e lo... scoprirete!
Biondo platino: scopri se è il colore che fa per te e come curarlo

Il biondo platino attira gli sguardi, illumina il viso e fa sentire ipersexy! Proprio per queste sue palesi caratteristiche non è un colore facilissimo da portare, implica un importante cambiamento nell'immagine e sicuramente un forte desiderio di non passare inosservate. Poi, per ottenerlo bisogna sottoporre la chioma a un trattamento piuttosto stressante per i capelli, la decolorazione (decoupage, in termine tecnico) seppur oggi i prodotti a disposizione sono sicuramente meno aggressivi di quelli di una volta. Quindi... sicure di voler tentare l'avventura? Se avete ancora qualche piccolo dubbio, vi aiutiamo noi!


Sei una tipa da biondo platino?

Ovvero, hai le caratteristiche somatiche che ti consentano di indossare questa particolare nuance del biondo? Questo colore nordico, infatti, è ideale per chi ha la pelle molto chiara, nelle tonalità rosate del pesca e dell'avorio. Se avete una carnagione più scura, ok al biondo platino, mantenendo però le radici naturali in modo tale da rendere armonioso il risultato, mentre vietato il cambiamento se avete un incarnato più mediterraneo, tendente all'olivastro.


È necessaria la decolorazione

Per sfoggiare una chioma biondo platino bisogna tornare al bianco, per poi procedere con la colorazione. In una parola è indispensabile decolorare in toto il capello, quindi privarlo del suo colore. Per evitare un trattamento molto aggressivo sarebbe ideale una base di partenza naturalmente chiara, quindi sempre facente parte della nuance del biondo.


Fai da te? No, grazie!

In questo caso, il fai-da-te è assolutamente sconsigliabile. Molto meglio rivolgersi a un parrucchiere, che procederà prima con la decolorazione dei capelli, e poi con la tinta color platino facendo molta attenzione perché la struttura del capello decolorato potrebbe dare risultati diversi rispetto a quello naturale o tinto. Per i capelli lunghi, invece, è consigliabile schiarire gradualmente la chioma con una serie di colpi di sole in tonalità fredda, da ripetere a distanza di tre settimane circa, fino al momento in cui si potrà fare una tinta biondo platino per raggiungere il risultato desiderato.


Biondo platino: e poi?

Per essere bello, il biondo platino deve essere sempre luminoso. Per prendersene cura a casa, serve uno shampoo "antigiallo" da alternare a prodotti scelti per nutrire e idratare i capelli. Il parrucchiere, invece, oltre a ritoccare la ricrescita, può intervenire con trattamenti mirati da effettuare anche una volta al mese. Riguardo lo styling, una volta decolorati, i capelli non andrebbero sottoposti ad altri trattamenti aggressivi (leggi stirature o arricciature), l'appuntamento con il parrucchiere diventa poi fondamentale oltre che per il taglio, per sottoporsi a trattamenti beauty mirati.

 

Ed ora ecco la nostra vip gallery: scoprite quali celebs si sono lasciate affascinare dal biondo platino!


  • Biondo platino: scopri se è il colore che fa per te e come curarlo
  • Marilyn Monroe icona del biondo platino
  • Lady Gaga
  • Rihanna
  • Rita Ora
  • Kim Kardashian
  • Jessica Biel
  • Emma Stone
  • Victoria Adams
  • Scarlett Johansson
PAGINA 1 DI 10
PLAY
CONDIVIDI
Di , © Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO


Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami