Home » Amore » Relazioni / Sentimenti » Uomini e donne, due pianeti diversi

Uomini e donne, due pianeti diversi

Tu che analizzi i problemi, lui che vuole risolverli; tu parli di un “noi”, lui dice “io”. La donna che si pone domande in continuo, che spesso non portano ad una conclusione. Razionalità contro emozioni, ecco la principale differenza tra i due sessi, perché gli uomini sono diversi da noi e bisogna farsene una ragione.

Uomini e donne, due pianeti diversi

In amore? Su pianeti opposti
Qualche anno fa è stato pubblicato un libro sull'argomento, Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere, che trattava e cercava di spiegare le principali differenze tra maschi e femmine, non solo nel modo di affrontare le relazioni, ma anche di concepire la vita.
Generalizzando (perché poi ogni persona è a sé) si può dire che nel femminile prevale la “posizione dell'essere”, mentre nel maschile uno spiccato orientamento verso “l'avere”. Ovvero le donne si sentono valorizzate e realizzate se hanno la sicurezza di “essere” importanti per qualcuno e indispensabili per il partner, mentre per l'uomo realizzarsi significa ottenere e possedere, loro puntano alla prestazione e si sentono valorizzati se e quando raggiungono degli obiettivi quali successo, status, denaro, potere, donne.
E così anche in amore vi sono posizioni diverse: per lei l'amore del partner diventa il meccanismo per cui si sente degna di attenzioni e riconosciuta, per lui, invece, l'autorealizzazione è orientata al possesso di ciò che viene ritenuto socialmente desiderabile. Purtroppo però in amore, così come nel resto della vita, uomini e donne recitano dei ruoli che sono stati insegnati, di lei che piange con le amiche in attesa di una telefonata, e di un lui che, per non pensare alla delusione, se ne va a vedere la partita con gli amici. La cosa migliore sarebbe invece che ognuno dei due “attori” smettesse di comportarsi per copioni stabiliti, ma iniziasse a interrogarsi su ciò che vuole dall'altro e cosa l'altro può darci realmente.


Cervelli diversi
Smettiamola di pensare che gli uomini sono insensibili, perché non è affatto così. Talvolta il loro modo di ragionare dipende anche dal loro cervello che, oltre a funzionare in modo diverso dal nostro, è dotato di una struttura anatomica differente. Nelle donne per esempio sono più reattivi i neuroni specchio, che favoriscono la comprensione delle emozioni e l'intelligenza emotiva, quindi noi parliamo per comunicare le emozioni, mentre gli uomini per comunicare fatti.


Differenze comunicative
La comunicazione ovviamente incide molto sul buon funzionamento di una qualsiasi relazione, ma è importante sapere che uomini e donne ragionano in modo diverso e ciò aiuta a superare certi inevitabili gap di comunicazione e comprensione. Ecco un mini dizionario per capire come siamo diversi.

Le donne vorrebbero:

  • le persone
  • i sentimenti
  • mantenere le relazioni
  • chiedere
  • scusarsi
  • dire “noi”
  • cercare la comprensione

Lui invece preferisce:

  • le cose
  • i fatti
  • capire i problemi
  • non scusarsi
  • dire “io”
  • cercare soluzioni.

In conclusione
Il bello sta proprio nella differenza e per imparare ad andare d'accordo puntiamo all'equilibrio, no allo scontro e sì all'incontro, e impariamo a valorizzare le differenze, nel rispetto dell'uguaglianza e della parità di entrambi i sessi.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  uomini   donne  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami