Home » Amore » Relazioni / Sentimenti » Dire "ti amo" si usa ancora?

Dire "ti amo" si usa ancora?

Ogni lingua ha il suo modo per esprime il concetto dell'amore; in Francese esistono 100 forme verbali, a seconda del sentimento che si vuole esprimere, l'arabo ne conta 60 e il giapponese 3. Dire “ti amo”, però, si usa sempre meno...

Dire "ti amo" si usa ancora?

Secondo alcune ricerche la parola “ti amo” non è più in uso tra gli innamorati di oggi e chi lo dice lo fa sempre più tardi e con molta difficoltà, spesso perché si sente in obbligo verso il partner che invece usa questa espressione. Ma quali sono le motivazioni?

Mancanza di comunicazione emotiva?
Negli ultimi anni si sta assistendo ad un impoverimento della comunicazione emotiva ed affettiva a causa dei nuovi mezzi tecnologici e di comunicazione. Pensiamo a cellulari e computer: sono tutti dotati di emoticon e faccine che spesso vengono usate al posto delle parole, e questo non solo per comunicazioni ordinarie ma anche per esprimere i sentimenti.
In altri casi l'incapacità a dire “ti amo”è legata alla paura di legarsi in modo serio e definitivo.



Paura di lasciarsi andare
Molte volte non si usa la parola “ti amo” per timidezza e introversione che impediscono di esternare i sentimenti; in altri casi la paura è quella legata al lasciarsi troppo andare che viene visto come segno di debolezza e non di forza; se un tempo era semplicemente l'espressione usata per dichiarare il proprio sentimento, oggi sono due parole che indicano progettualità e intento a costruire qualcosa.
Infine ci sono persone che sono rimaste deluse da esperienze passate e ora riflettono a lungo prima di esprimere il proprio amore.

Non pretendere ma osservare altro
L'espressione dei sentimenti non dovrebbe mai essere pretesa, anche se capita spesso nelle coppie che uno dei due partner, insista perché l'altro dica ciò che vuole sentirsi dire. È un grosso errore cosi' come lo è l'aver bisogno di queste parole per avere la conferma di essere amati. Ci sono persone che per carattere o educazione, non sono portati a dire “ti amo”, ma esprimono questo sentimento con gesti, attenzioni e premure. Inutile insistere, meglio accettare la diversità dell'altro e valutare i fatti più che le parole.

Attenzione a chi ne abusa
Se da un lato sentirsi dire “ti amo” accresce l'autostima e consolida il rapporto, anche dopo molti anni che si sta insieme, chi abusa di questa espressione, spesso, nasconde un sentimento fragile o inesistente. Anche chi lo dice all'inizio di una frequentazione è da temere, perché probabilmente lo fa per conquistare una preda riluttante (nel caso di uomini predatori). Ci sono, infine, persone che lo ripetono di continuo nella speranza di essere contraccambiate, non capendo che in questo modo esprimono solo tanta insicurezza e alla lunga non vengono nemmeno più credute.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  amore   coppia  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami