Home » Amore » Relazioni / Sentimenti » Amore o infatuazione? Sentimenti intensi ma differenti

Amore o infatuazione? Sentimenti intensi ma differenti

Il cuore che batte, il desiderio di condividere con l'altra persona le proprie giornate, la sensazione che non si possa più pensare alla propria vita senza la presenza dell'altro. Ma qual'è la differenza tra amare e avere una cotta?

Amore o infatuazione? Sentimenti intensi ma differenti

Quante volte ci si chiede cosa sono amore e infatuazione? E quante volte poeti, scrittori, artisti, ma anche psicologi e sociologi hanno cercato di definire questi due sentimenti per certi versi simili, ma nella sostanza molto diversi?
La maggior parte delle persone nella vita può avere anche molte cotte, ma non altrettante volte può provare quella sensazione di unicità, di coinvolgimento totale e di accettazione che caratterizza il vero amore.
Perché la differenza sostanziale tra questi due impulsi è la durata più che l'intensità!

Desiderare l'altro
Nei sentimenti amorosi tutto ha inizio quando ci si sente attratti da un'altra persona ( che può essere di sesso diverso, ma anche dello stesso), si ha voglia di trascorrere ogni minuto con lui/lei, si va in panico se non la si vede e si ricerca di continuo la sua attenzione.
Solitamente questa infatuazione è un affetto in forma embrionale, è quella miccia che può accendersi e trasformarsi in qualcosa di più forte oppure può spegnersi con la stessa velocità con cui aveva preso forma.
La cotta il più delle volte è passeggera ed è alimentata da una grande passione ma soprattutto dal bisogno affettivo, dal desiderio di sentirsi vivi; è quel sentimento tipico dell'adolescenza anche se in realtà non c'è età per infatuarsi.


L'amore vero
Può capitare però che le persone dopo un primo periodo di infatuazione sentano che, al di là dell'attrazione fisica, ci sia molto di più, capiscono di non poter più vivere senza l'altro anche se lo vedono per come è nella realtà, con pregi e difetti.
In questi casi il sentimento si è trasformato in amore ed oltre ad aver voglia di trascorrere del tempo con il partner cercano la comprensione, l'appoggio e riescono a condividere con lui non solo le gioie ma anche dispiaceri e malesseri.
Soprattutto, amare significa voler progettare un futuro insieme che non necessariamente significa sposarsi e fare figli, ma può essere anche solo vedere un orizzonte comune.


Persona ideale o individuo reale?

Oltre alla durata e al desiderio di condivisione, la principale differenza tra infatuazione e amore è che mentre nel primo sentimento la persona per la quale si prova qualcosa viene solitamente idealizzata in base ai propri bisogni, nel secondo caso l'individuo che si ama è reale, non viene deformato o trasformato secondo le proprie proiezioni psichiche
Si accetta il partner nella sua totalità, ci si fida totalmente dell'altro, si ha la sensazione che non esista nessuno come lui e si smette di essere un “io” perché si diventa un “noi”.
Quando ciò che si prova corrisponde a tutto ciò forse non è necessario chiedersi che sentimento è perché lo si capisce senza porsi troppe domande!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami