Home » Amore » Relazioni / Sentimenti » Amore liquido, ovvero quando si ha paura di un legame stabile

Amore liquido, ovvero quando si ha paura di un legame stabile

Relazioni e sentimenti fragili in cui gli individui sono incapaci di impegnarsi per costruire un'unione stabile e resistente. Questo è il concetto di amore liquido che un sociologo polacco ha coniato qualche anno fa

Amore liquido, ovvero quando si ha paura di un legame stabile

Zygmunt Bauman, morto qualche anno fa all'età di 92 anni, è stato il sociologo, filosofo e pensatore che meglio di altri è riuscito ad interpretare la confusione che circonda la società moderna e il disorientamento che gli individui stanno vivendo.
Non si è solo soffermato sul caos che si vive da un punto di vista etico ma anche e soprattutto ha voluto spiegare quanto i sentimenti in questa epoca abbiano perso solidità.
E per spiegare la tendenza attuale a vivere i rapporti amorosi senza presupposti saldi ma caratterizzati dalla poca volontà di impegnarsi, ha introdotto il concetto di amore liquido.


Credits: Foto di @796252 | Pixabay
Il pensiero di Bauman
Secondo il filosofo e sociologo sebbene gli individui di oggi desiderino da una parte una vita affettiva stabile, dall'altra temono di rimanere incastrati in relazioni troppo solide dove sentono di avere eccessive responsabilità.
Le persone che vivono l'amore liquido, pertanto, sono quelle che cercano costantemente una propria identità ed hanno bisogno in contemporanea di sentirsi liberi senza stare da soli.
Secondo alcuni proprio questa tendenza potrebbe spiegare il bisogno di alcuni di vivere il poliamore o di avere una coppia aperta.

La paura della stabilità
Per Bauman uomini e donne sono ancora attratti dal “per sempre” ma lo temono e scappano; l'individuo di oggi vive una crisi d'identità che lo allontana dai concetti di costruzione, pazienza , confronto, empatia ma lo spinge verso tutto ciò che è tumultuoso e precario.

Amare e costruire legami è qualcosa che si apprende con il tempo e la pazienza, ma per farlo è fondamentale avere un buon senso di identità individuale perché quando questo manca si tende a rimanere concentrati in modo distorto solo su se stessi, non si riescono ad individuare i bisogni reali e ci si appaga solo superficialmente.


Credits: Foto di @3969866 | Pixabay
Riconoscere l'amore liquido
Solitamente le relazioni di questo tipo hanno alcune caratteristiche bene precise.
Innanzitutto il legame è intenso ma passata la prima fase di infatuazione e voglia di scoprirsi sopraggiunge un blocco e anziché sentire il bisogno di condividere l'unione in modo più profondo e maturo, ci si spaventa e scappa.
Altro segnale tipico di un amore liquido è che molte volte ci si sente sulle montagne russe: si passa dall'inferno al paradiso in poco tempo e regna il senso di instabilità.
Talvolta poi queste relazioni durano per anni senza però trasformarsi, senza la presenza di prospettive e manca la valorizzazione reciproca dei partner.
Infine nell'amore liquido ci si sofferma poco a riflettere su quali emozioni si vivono, su come ci fa sentire l'altra persone e su cosa desideriamo davvero.

 

Quindi per riportare le parole di Bauman <<L'amore liquido è un amore diviso tra il desiderio di emozioni e la paura del legame>>.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami