Home » Amore » Coppia » 4 Consigli per salvare il matrimonio dopo un tradimento

4 Consigli per salvare il matrimonio dopo un tradimento

Una delle principali cause di divorzio in Italia è proprio il tradimento: ma è possibile ricucire un rapporto dopo aver scoperto una scappatella? Se sì, come?

4 Consigli per salvare il matrimonio dopo un tradimento

La vita matrimoniale non è affatto semplice e dopo i primi tempi solitamente idilliaci iniziano i problemi perché condividere la propria vita con qualcun altro richiede dedizione e pazienza.
Con il passare degli anni i difetti del coniuge, che inizialmente erano impercettibili, si acuiscono; si danno per scontate attenzioni e complimenti e la nascita dei figli, seppur desiderata, sconvolge le dinamiche relazionali.
Aggiungiamoci i problemi con le famiglie di origine, con suocere impiccione e l'incapacità di mogli e mariti di “lasciarle fuori dalla porta” ed il risultato è spesso disastroso.
Purtroppo, poi, anziché affrontare le difficoltà molti cercano una via di fuga in scappatelle, amanti e “corna” che diventano la causa dei milioni di divorzi che ogni anno finiscono nei tribunali italiani.
L'infedeltà può essere perdonata? Ed è possibile salvare il matrimonio dopo un tradimento? In alcuni casi sì a patto di rimettersi in gioco come coppia, di perdonarsi e di voltare pagina.



Come ricucire il matrimonio dopo una scappatella?
Qualcuno proprio non riesce a perdonare l'infedeltà del coniuge, qualcun altro invece vuole cercare di recuperare il salvabile prima di mandare a monte una famiglia e addirittura ci sono coppie che ne escono più solide di prima.
Per salvare il matrimonio dopo un tradimento però è importante seguire questi 4 consigli!

 

  1. Chiedere perdono
    La prima cosa, se si intende ricucire il rapporto è chiedere scusa! Chi subisce il tradimento si sente distrutto, ha perso alcune certezze fondamentali e le emozioni vissute sono davvero tante: si passa dalla rabbia, allo sconforto, alla paura di perdere ciò che si ama. Il perdono deve essere sincero anche se in quel momento probabilmente l'altro non vorrà sentire ragioni, per questo va ripetuto nel tempo se si vuole riconquistare l'altra persona.
  2. Analizzare insieme le motivazioni
    Quasi sempre dietro all'infedeltà ci sono motivazioni ben precise e se si intende salvare il matrimonio dopo un tradimento è importante individuarle. Alcuni vanno a cercare fuori dalla coppia ciò che il partner non sa più dare (attenzioni, affetto, intimità) e per riuscire a superare questo momento ma soprattutto non ricadere nello stesso errore entrambi i coniugi devono mettersi in gioco, essere sinceri e capire insieme cosa non va nel loro rapporto.
  3. Fare nuovi progetti
    Dopo aver chiesto perdono e analizzato le problematiche che probabilmente hanno causato il tradimento è fondamentale capire se si ha intenzione di voltare pagina e andare avanti insieme. Se la risposta è sì e il sentimento che lega i coniugi è ancora forte allora questo è il momento di iniziare a progettare qualcosa insieme. Che si tratti di un breve week end, di andare al cinema una volta alla settimana lasciando i figli ai nonni, o di ristrutturare una parte di casa, è fondamentale apportare novità nella vita di coppia.
  4. Accettare che le cose sono cambiate
    Se si intende salvare il matrimonio dopo un tradimento è importate non far finta di nulla, fingendo che non sia mai successo. Bisogna, invece, accettare che qualcosa all'interno del rapporto si è rotto, ma con l'amore, la costanza, l'impegno e il desiderio si potrà costruire un rapporto nuovo a patto che ogni tanto ci si sieda per fare il punto della situazione e capire cosa manca nella relazione e cosa fa stare male.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami