Home » Amore » Coppia » Imparare dalle coppie gay

Imparare dalle coppie gay

Le coppie gay possono finalmente vivere i loro sentimenti alla luce del sole anche se ancora esistono un po' di discriminazioni. Le coppie etero possono però imparare molto da quelle gay, scopriamo come.

Imparare dalle coppie gay

È uscito da poco al cinema “I ragazzi stanno bene” un film che rappresenta una visione di famiglia normale, con due mamme lesbiche e due figli adolescenti. Omosessualità, inseminazione artificiale di coppie lesbiche (nel loro caso non si pone il problema dell’adozione) e crisi dei rapporti affettivi sono argomenti sempre spinosi da affrontare. Nel film, una coppia normale che si da il bacio della buonanotte prima di andare a dormire, con l'unica nota che sono due persone dello stesso sesso. In fondo, però, di coppia si tratta, e quindi cosa ci possono insegnare le coppie omosessuali?

I cambiamenti
Oggi due persone dello stesso sesso che hanno una storia alla luce del sole danno meno scandalo; ci sono anche Paesi in cui poi, l'omosessualità, è accettata e ha pieni diritti, tanto che ci si può sposare, decidere di avere un figlio tramite fecondazione o adottare un bambino. L'Italia non è uno di questi, ma sicuramente le coppie gay sono socialmente più accettate di un tempo anche se purtroppo, non mancano episodi di intolleranza e razzismo.

I ruoli
Accettazione o meno, le coppie gay esistono, e la loro divisione dei ruoli non è dettata dal sesso di appartenenza ma dall'inclinazione di ciascuno dei due. La differenza con gli etero è che non esiste alcun pregiudizio secondo il quale un compito si addice a uno piuttosto che all'altra per il fatto che siano uomini o donne. Ciascuno andrà a consolidare, all'interno della coppia, le mansioni che più gli si addicono, ma di base nessuno dei due porta i pantaloni o il grembiule. Nelle convivenze etero, scambiarsi e reinventarsi i ruoli in casa, potrebbe essere un escamotage per evitare di incaponirsi su inesistenti questioni di principio. Quando l'autostima di uno dei due partner è basata sul sentirsi unico in un determinato ruolo, è difficile lasciare spazio all'altro.

Complicità
Un'altra differenza tra la coppia etero e quella gay è che i partner essendo dello stesso sesso riescono a guardare il mondo con gli stessi occhi, comunicano nella stessa lingua e spesso si è in sintonia e complici in ciò che si fa.

Autonomia
Le coppie omosessuali hanno mola meno difficoltà ad accettare gli interessi dell'altro, perchè non lo vivono come un tradimento o un crollo delle sicurezze se l'altro si ricava dello spazio fuori dalla coppia. Tra gli etero, invece, il mantenersi i propri spazi è quasi sempre fonte di litigi e rotture.

Giocosità
Le coppie gay sono sicuramente più giocose e libere nel vivere le rigide modalità sociali che possono usurare le relazioni. Si lasciano andare, vanno a concerti, organizzano serate improvvisate, fughe d'amore e si inventano sempre in qualcosa di nuovo.

SessoCoppie etero possono imparare dalle coppie gay
La sessualità di una coppia gay è più esplicita, naturale, senza pudori: è come esprimere se stessi al quadrato, mentre il rapporto uomo donna deve sempre tenere conto della differenza di genere, e molte tensioni di letto nascono dalla difficoltà di mettersi sulla stessa lunghezza d'onda.


Gli etero dovrebbero proprio imparare questo: essere più egoisti e indirizzare il partner verso quello che solo voi sapete vi dà più piacere, e dedicarsi del tempo a sperimentarsi.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  gay  
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da nonnomatico
     

    sono d'accordo su argomento gay

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami