Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Amore » Coppia » Consigli per una convivenza felice

Consigli per una convivenza felice

Stare insieme, vivere sotto lo stesso tetto ed essere felici. Vi sembra impossibile? Forse a volte è difficile, ma tanto bello e assolutamente fattibile!

Consigli per una convivenza felice

È normale che dopo un po' di tempo che si sta insieme e ci si ama, le coppie decidano di vivere insieme. Spesso però, si tratta di un passo difficile, che presuppone la presenza di una buona intesa e anche di una grande dose di capacità di mediazione e tolleranza.

Vivere insieme felici si può e noi vorremmo darvi alcuni consigli perché la vita a due sotto lo stesso tetto non si trasformi in un inferno.

Due persone differenti
Toglietevi dalla mente che chi ci ama debba sopportare per forza ogni cosa di noi solo perché è innamorato/a. Per mantenere qualunque relazione è fondamentale venirsi incontro e trovare un compromesso, che però non significa rinuncia, ma amore: la differenza è abissale!
Quando accade qualcosa, la capacità di perdonare è una qualità davvero preziosa e se lo si vuole fare bisogna andare fino in fondo. Se però non riuscite a mandare giù un episodio, una litigata o peggio un tradimento, allora non ingannate voi stessi e l'altro perché probabilmente significa che non riuscite e perdonare e il rischio è quello di trasformare ogni discussione in un processo senza fine. Perdonare significa non recriminare: si possono far notare le cose, ma non rinfacciarle.


Rispetto della persona e degli spazi
La prima cosa da ricordare quando si vive insieme, ma anche semplicemente quando ci si relaziona con qualcun altro è il rispetto! Ciò significa mettersi nei panni dell'altro e chiedersi sempre se quello che facciamo potrebbe in qualche modo ferirlo.
Un altro aspetto fondamentale è che anche se si vive insieme e ci si ama, si resta due persone distinte con dei desideri personali e interessi propri. Questo significa che non necessariamente si debba fare ogni cosa con l'altro, anzi è importante mantenere alcuni spazi e attività ben distinte. Certo, se si incomincia a non avere nulla in comune e il tempo libero lo si passa sempre separati, allora forse c'è da interrogarsi sulla coppia.

Dividersi responsabilità e piaceri
Dal momento che oggi all'interno della coppia lavorano quasi sempre entrambi, è giusto che tutte le incombenze della casa vengano divise. Non è necessario che il vostro compagno si trasformi nella casalinga perfetta, ma può portare a spasso il cane, stendere il bucato e occuparsi di pagare bollette e spese varie. Dividersi i compiti fa risparmiare molto tempo e permette poi di avere momenti liberi da dedicare ai vostri hobby.


Curate voi stessi e la vostra sessualità
Chissà perché dopo i primi mesi in cui ogni attimo è buono per fare l'amore, poi prende sopravvento la stanchezza e la noia e anche il sesso diventa un appuntamento obbligato. Sicuramente un po' dipende dal fatto che la passione iniziale con il tempo scema, ma un altro motivo spesso è quello che i partner dopo un po' di tempo che stanno insieme, dimenticano di curare il proprio aspetto, pensando di rimanere ugualmente attraenti, solo perché c'è l'amore. Quindi ricordatevi sempre che la cura e l'attenzione per il proprio corpo è la prima chiave dell'eros!

Ridere
Ridere fa bene all'umore, alla salute e anche alla coppia! Riuscire a sorridere di fronte alle difficoltà, alle piccole differenze, e ai difetti dell'altro, anziché trasformare tutto in tragedia aiuta a superare i momenti difficili, quelli in cui uno si chiede chi ve lo ha fatto fare di lasciare la vostra casetta e i vostri spazi.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami