Home » Amore » Coppia » Vivi un amore “a distanza”? Ecco come… accorciarla!

Vivi un amore “a distanza”? Ecco come… accorciarla!

Non sono poche le coppie che vivono la loro storia d’amore a distanza, per motivi geografici o professionali. Come fare per gestire al meglio la situazione? Ve lo diciamo noi!

Vivi un amore “a distanza”? Ecco come… accorciarla!

Quando Cupido scocca la sua freccia, non guarda il bersaglio. Non è interessato a chi si innamorerà e a come andrà finire. La freccia parte e basta. Ecco perché, vuoi per professione, vuoi per… geografia, ci si ritrova a vivere rapporti “da lontano”, un’esperienza che può essere meravigliosa nonostante le immaginabili difficoltà.

Anche se social e whatsapp vari riescono ad accorciare le distanze, infatti, è “vedersi” che manca
. Manca la quotidianità fatta di passeggiate mano nella mano, cenette a lume di candela, andare al cinema o, semplicemente a fare la spesa. Insomma manca quello che una coppia in condizioni di vita “tradizionali” può fare ogni giorno. Eppure, il modo per non disperarsi c’è. Basta sapersi organizzare ottimizzando il tempo che si ha a disposizione. Del resto, soprattutto nei rapporti interpersonali, vale molto di più la qualità rispetto alla quantità, giusto?

La festa degli innamorati è alle porte e poterla trascorrere con la persona che si ama è importante. Se è lontana è il momento di raggiungerla! Perché non pianificare un incontro, magari a sorpresa? Come? Semplicemente seguendo alcune dritte che, 14 febbraio a parte, si potranno utilizzare anche in qualsiasi altro momento dell’anno in cui si abbia desiderio di raggiungere la propria dolce metà. Vediamole insieme.

Parola d’ordine: organizzazione!
Ottimizzare e pianificare arrivi e partenze dipendentemente dalle proprie esigenze professionali, valutare opzioni lowcost in modo tale da poter ripetere il viaggio più spesso: per chi vive un amore a distanza l’organizzazione di tempi, costi e situazioni è fondamentale!

«
Pur di risparmiare e raggiungerlo spesso mi accontentavo di impiegare otto ore per percorrere 700 km», dice Velia a cui fa eco Natalie che sostiene: «Ci vediamo almeno 3-4 volte all'anno, e pianifichiamo i prossimi viaggi insieme in base ai nostri impegni di lavoro».

Insomma l’organizzazione è un requisito fondamentale per far sì che una relazione “da lontano” non venga minata da lunghi periodi di assenza: avere delle tappe lungo il percorso aiuta ad affrontare il tempo che manca al prossimo incontro.

Last minute? Sì, grazie!
Utilizzare app e portali dedicati come GoEuro per informarsi e rimanere aggiornati su orari e proposte di viaggio vantaggiose: ecco un’altra regola da seguire. Smartphone e tablet devono diventare i propri compagni di avventura, sempre pronti a suggerire le occasioni da prendere al volo!

Valigia, mon amour
Chi sa di dover, prima o poi, mollare tutto per raggiungere il proprio partner, sa anche che sarebbe il massimo avere a portata di mano una valigia già bella e pronta. Niente panico! Perché non organizzarsi in anticipo tenendo sempre a disposizione una sacca contenente già accessori ed effetti personali? Al momento opportuno, basterà solamente personalizzarla pensando, ad esempio, all’occasione e alla stagione. A dover, in ogni caso, essere sempre pronto è lo spirito: qualsiasi meta, seppur lontana o mai vista che sia, non deve spaventare perché l’obiettivo da raggiungere è importante.

«I nostri incontri o, come li chiamavamo, appuntamenti in viaggio erano sempre in qualunque angolo del mondo fossi in quel momento», ammette Lola. E come si fa a darle torto? Alzi la mano chi non farebbe l’impossibile pur di riabbracciare il proprio partner!

Sonno? No grazie
Dormire quando si sta con il partner è tempo sprecato per chi vive un amore a distanza. Non si può essere una coppia da dvd e plaid seduti sul divano davanti alla TV! All’appuntamento con la propria metà bisogna sempre arrivare carichi e al massimo dell’energia, dunque approfittare di ogni momento buono per recuperare le forze è necessario. Ovviamente prima di partire!

Girare il mondo!
Io da te o tu da me, puntualmente, una volta per ciascuno. No! Per chi vive un rapporto a distanza anche cambiare meta di incontro può rivelarsi di gran successo per dare sprint alla vita a due.

«
Ci incontrammo in Georgia durante un viaggio, continuammo a viaggiare insieme attraverso Georgia, Azerbaijan e Iran» sostiene con convinzione Jessie. L’imprevisto, l’avventura e la sorpresa non possono che far crescere una storia d’amore.

Alla prossima!
L’incontro è stato emozionante, siete letteralmente precipitati l’uno nelle braccia dell’altro, il tempo è volato ma quando arriva il momento di salutarsi inizia il dramma. Inutile negarlo: allontanarsi senza trattenere il magone è difficile ma bisogna pensare che ci sarà una prossima volta – e se lo volete anche a breve scadenza. Le relazioni a distanza si possono gestire e si può essere felici anche non condividendo lo stesso CAP!

Curiosi di leggere altre testimonianze sulle relazioni a distanza? Cliccate qui!

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  san valentino  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami