Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Sanremo 2018: vincono Moro-Meta - Parte 1 di 2

Sanremo 2018: vincono Moro-Meta

Trionfa il duo Meta-Moro, secondo Lo Stato Sociale, terza Annalisa: ecco il podio dell'edizione 68 del Festival di Sanremo. A Ron il premio della critica

Sanremo 2018: vincono Moro-Meta

Si sono spenti i riflettori sulla 68esima edizione del Festival di Sanremo. Il maggiore encomio è andato al duo composto da Ermal Meta  - che portò a casa il terzo posto lo scorso anno - e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente. Al secondo posto Lo Stato Sociale con Una vita in vacanza, terza Annalisa con Il mondo prima di te. Protagonista della kermesse canora che ha sbancato ogni previsione di ascolti, l'unico "caso" che ha visto Meta e Moro in bilico per una sera a causa di un presunto "plagio" (che poi sarebbe stata "autocitazione") del loro brano. «Nessun senso di rivalsa, solo tanta felicità» hanno confessato i due vincitori a caldo che, hanno ammesso, di non aver mai pensato «ai pronostici, se ci avessimo pensato saremmo entrati in ansia da prestazione».

 

I venti Big tornano sul palco alla luce della classifica stilata nel corso della quarta serata in base al voto della giuria degli esperti: in testa c'erano Max Gazzè (tra i superfavoriti poi finito sesto), Luca Barbarossa, Giovanni Caccamo, Meta-Moro e Diodato con Roy Paci, Vanoni-Bungaro-Pacifico. Ron e Almeno pensami firmata Lucio Dalla è fra le esecuzioni pù emozionanti, ma Ermal Meta e Fabrizio Moro, vengono subito sommersi da applasi, poi a seguire, tra una gag e l'altra, un cambio d'abito di Michelle Hunziker (per l'occasione vestita da Giorgio Armani) si sono susseguiti Avitabile-Servillo, Red Canzian, i Decibel, Facchinetti-Fogli, Noemi, Elio e le Storie tese (chiuderanno ultimi in piena sintonia con la loro Arrivedorci), Mario Biondi, Nina Zilli, Renzo Rubino, The Kolors e Le Vibrazioni.

 

Laura Pausini show

La cantante romagnola travolge l'Ariston poco dopo l'inizio della serata. Accompagnata da Baglioni Laura Pausini esordisce con il nuovo singolo Non è detto, che anticipa Fatti sentire, l'album in uscita fra un mese, il 16 marzo. Poi il duetto con il direttore artistico in Avrai, la canzone scritta dal cantautore per la nascita del figlio Giovanni, prontamente inquadrato dalle telecamere. Sulle note di Come se non fosse stato mai amore, la Pausini si congeda dall'Ariston, esce dal teatro e viene accolta da una folla in delirio che intona il brano con lei. «Grazie Sanremo!», grida, e il pubblico si infiamma.

 

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami