Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Società » Mondo » Psicologia del gatto

Psicologia del gatto

Il gatto è un animale magico e affascinate da secoli, anzi millenni, amato e rispettato, fatta eccezione per periodi bui e tetri in cui purtroppo la sua fama perse quella luce e fu offuscata da mistero ingiustificato e assurdo

Psicologia del gatto

Avere un gatto per amico è una vera fortuna, la sua è una relazione speciale che decide di creare liberamente con il “suo” padrone. In verità il gatto non ha, come il cane, un vero e proprio padrone, bensì sceglie una persona all'interno della famiglia che per lui sarà di grande importanza e di giornaliero riferimento, non solo perché è la persona deputata alla sua cura alimentare e alla sua igiene, ma perché rappresenta un riferimento affettivo forte e costante. Tra i suoi vari pregi, il magico felino può insegnarci anche a vivere sereni, sono compagni di vita molto speciali.

Chi studia i gatti
C'è chi dedica i propri studi a livello psicologico ai gatti, dopo aver curato noi esseri umani, la psicologa Lorena di Modugno è passata a studiare ansie, preoccupazioni e sentimenti dei felini più vicini all'uomo. Oltre al comportamento cerca di curare gli stati fisici “non perfetti”, applicando ai gatti i concetti base dell'omeopatia, grazie alla quale anche loro ne traggono sicuri benefici.


Come comportarsi con i nostri baffuti e intelligenti amici?
Il rispetto per questi animali non è solo rappresentato da una scelta alimentare adeguata all'età, alle esigenze di crescita, a eventuali problematiche fisiche ecc, ma è anche legata all'ambiente nel quale li facciamo convivere con noi.
Ecco qualche regola legata alla miglior casa per un gatto, ovvero piccoli consigli per mantenere un buon equilibrio psicologico nel gatto:

  • Non tenere la televisione o la radio troppo alta, sono molto sensibili ai rumori i quali, se eccessivi, li possono agitare! Esiste una musica sicuramente amata dai gatti
  • Procurargli un piccolo nascondiglio, una tana nella quale si può rifugiare se ha paura
  • Non infastidirlo quando dorme, ma lasciarlo riposare serenamente
  • Evitare di tenere a loro portata delle piante velenose per i gatti
  • Farli giocare, anche quando non sono più cuccioli loro lo amano molto, psicologicamente fa davvero bene e vi ameranno ancora di più

Ricordatevi che è meglio insegnare ai bambini il rapporto con gli animnali, in modo che si comportino in modo adeguato e si rispettino a vicenda.


Come dimostrare amore verso il gatto

  • Non lasciarlo solo per troppe ore al giorno (oltre a sei possono farlo soffrire)
  • Rispettare le sue abitudini e i suoi “riti”: i gatti sono animali abitudinari e rituali
  • Osservare i suoi eventuali comportamenti gelosi se in casa arrivano dei bambini
  • In estate, se non possiamo portarlo con noi, dedichiamogli una cat-sitter, in questo modo si eviterà un trasloco sempre poco gradito al gatto che perde i suoi punti di riferimento, sia logistici sia olfattivi.
  • Osservarlo con attenzione e valutare se sta bene non solo fisicamente ma a livello comportamentale, se ad esempio dimostra aggressività o è carente in qualcosa, basta toglierli il suo cuscino preferito... provate con qualche goccia di faggio, se invece ha paura ed è timoroso potete trovare un rimedio nelle gocce di pioppo.Parlatene sempre comunque con il vostro veterinario.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  gatto   animali  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami