Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Società » Mondo » Animali domestici stressati: cause e rimedi

Animali domestici stressati: cause e rimedi

Purtroppo, in una società dove tensioni e stress colpiscono chiunque, anche gli animali possono “dare i numeri” e manifestare disturbi psicosomatici

Animali domestici stressati: cause e rimedi

La vita frenetica, la mancanza di cure adeguate e spesso l'umanizzazione dei nostri cani e gatti, sono tra le cause principali che possono portare gli animali domestici ad essere stressati.
L'allarme è stato dato da Raimondo Colangeli, veterinario e comportamentista nonché vice-presidente Anmvi che sostiene che molti pet possono sviluppare nel tempo o all'improvviso degli atteggiamenti aggressivi, distruttivi o insoliti, talvolta associati a disturbi psico-somatici che andrebbero individuati per poter intervenire il prima possibile, rivolgendosi ad uno specialista ed evitando cure improvvisate.

Come accorgersi dei problemi
I nostri amici a 4 zampe non parlano ma inviano dei segnali che padroni attenti e amorevoli possono cogliere immediatamente come strani ed anormali.
Gli atteggiamenti tipici del cane che indicano stress sono i seguenti:

  • gira spesso su se stesso;
  • si morde la coda o i fianchi
  • si lecca o gratta compulsivamente
  • sbava eccessivamente.


Nei gatti, sebbene sia più difficile individuare i sintomi che indicano ansia e stress, bisogna fare attenzione a questi comportamenti:

  • dormono più di 18-20 ore
  • miagolano, fanno le fusa e soffiano più del solito
  • si leccano di continuo o al contrario non si puliscono più
  • non fanno i bisogni nella lettiera, ma in giro per casa
  • si nascondono per non essere trovati.


Infine in entrambi possono comparire cisti o dermatiti, tipiche manifestazioni psicosomatiche!


Principali cause di tensione

Ma perché anche gli animali domestici sono stressati?
Le cause sono spesso da ricercare in cambiamenti di abitudini, come traslochi, assenza prolungata del padrone o scomparsa di un altro cucciolo o di un componente familiare.
I cani, poi, possono vivere in modo particolarmente snervante l'umore del padrone che spesso in momenti difficili riversa sull'amico a 4 zampe i propri vissuti, ansiosi o depressivi, causandogli così malessere.
È vero che si tratta di compagni di vita, ma non sono persone e non devono rivestire ruoli umani!


Cosa fare in caso di animali stressati
Qualora si notino i comportamenti sopra descritti bisognerebbe rivolgersi al proprio veterinario che saprà indicare le giuste cure; spesso il consiglio è quello di “educare” il padrone a gestire eventuali distacchi dall'animale anche con l'aiuto di uno psicologo per cani.

Inoltre il periodo stressante può essere superato con coccole e giochi, con momenti specifici dedicati alle attività fuori casa ed evitando di lasciare troppo solo l'animale ma trascorrendo con lui il nostro tempo libero, vacanze comprese; in certi casi vengono prescritti anche i feromoni sintetici che facilitano il rilassamento o particolari fiori di Bach.
Infine bisognerebbe assecondare la loro natura istintiva, abituarli a stare a contatto con altri animali e stimolargli il loro istinto di branco.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami