Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Società » Attualità » Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno - Parte 1 di 2

Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno

Utili e preziosi consigli per il benessere dei nostri amici animali, anche per l'ultima notte dell'anno

Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno

È cosa ormai nota: gli animali vengono spaventati dai rumori forti come botti o petardi che a Capodanno ancora troppe persone si ostinano ignorantemente a far scoppiare. A volte è effettivamente solo ignoranza, il non essere consapevoli che un rumore, per qualcuno innocente e divertente, ad altri può creare disagi anche seri.
Allora meglio parlarne, per sensibilizzare quante più persone possibili.

Se avete un animale domestico e notate che reagisce in malo modo ai rumori improvvisi o troppo forti, sappiate che durante i festeggiamenti di Capodanno potrebbe spaventarsi a causa dei botti e reagire in modo inaspettato, correre per andare a rifugiarsi o sbattere contro qualcosa e ferirsi, oppure potrebbe scappare e perdersi, o ancora, gli amici a quattro zampe più anziani potrebbero subire un forte schock per il frastuono e morire di infarto.


Niente paura però, in diverse città sono stati vietati questi rumorosi festeggiamenti di San Silvestro, ma nel caso vi trovaste in un luogo dove ancora vengono fatti, potete proteggere i vostri fedeli amici seguendo queste semplici regole:

 

  • Nel caso di animale domestico, chiudere bene porte e finestre in modo da attutire i rumori esterni e lasciare radio o televisione a volume piuttosto elevato, per mitizzarli.
  • Eliminate eventuali ostacoli o oggetti pericolosi come soprammobili che possono cadere, rompersi e ferirlo, spegnete o proteggete adeguatamente stufe o caminetti che possono accidentalmente diventare motivo di ustioni o incendi.
  • Se l'animale si innervosisce, miagola insistentemente, abbaia o guaisce, cercate di distrarlo, giocando con lui o attirando la sua attenzione su qualcosa di piacevole e divertente. Nel caso non vi prestasse attenzione, lasciate che si sfoghi, ma non opprimetelo con carezze o rassicurazioni eccessive, perché questo vostro comportamento aumenterebbe in lui il senso di terrore e preoccupazione; comportatevi quindi normalmente, trasmettendo così la vostra calma.
  • Se l'animale va a rifugiarsi in un luogo protetto o nella cuccia lasciatelo fare; potete anche lasciare una stanza buia, in modo che se voglia possa andare lì a trovare un posto sicuro. Non incitatelo ad andarci, deciderà lui dove stare.
  • Non lasciate l'animale su balconi o terrazzi all'aperto, meglio se li abituate a stare in casa insieme a voi.
  • Se l'animale vive all'esterno e non vuole saperne di entrare in casa non costringetelo, ma lasciate che si cerchi il suo rifugio, e se potete uscite anche voi dove lui si trova, per rassicurarlo con la vostra presenza, sempre mantenendo la calma. In questo caso però assicuratevi che abbia microchip e eventuale collare o medaglietta identificativa, se dovesse scappare per la strada può così venire riconosciuto e riconsegnato a voi. Per fortuna c'è ora l'obbligo di soccorso in caso di animali in difficoltà, ma fate in modo di impedire che riesca a fuggire.
  • Non lasciate da solo il vostro animale, se proprio non potete fargli compagnia cercate di portarlo in pensioni o strutture apposite con gabbie idonee a contenerlo, o lasciatelo alle cure di parenti o amici che già conosce bene, non da estranei.
  • Informatevi qual è il servizio veterinario più vicino a voi aperto a Capodanno, nel caso doveste affrontare un'emergenza imprevista.
  • Se, oltre a questi accorgimenti, ritenete necessario aiutare l'animale con una terapia calmante preventiva, parlatene in tempo con il vostro veterinario di fiducia, per scegliere la modalità d'azione più adeguata.

 

I botti di Capodanno possono recare disagio e disturbo non solo ai nostri amati animali domestici, ma anche a bambini piccoli o anziani, sensibili a frastuono e scoppi improvvisi.

© Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
TAG  capodanno   animali  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami