Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Racconti » Leggi...

Tutto è iniziato il 23 maggio 20...





Tutto è iniziato il 23 maggio 2005... Grazie alla mia faccia tosta, perché fino a quel momento non ero mai andata da un ragazzo e dirgli che mi piaceva; è sempre stato il contrario. Però non mi interessavano perché non mi sono mai innamorata veramente... Chissà come mi è venuto il coraggio di andargli vicino e dire: "Dopo ti devo dire una cosa!". Gli faccio lo squillo e ci incontriamo nei laboratori della nostra scuola. Lui mi dice (con quella faccia da buffone che fino al mese prima odiavo!) "Cosa mi devi dire?". Io gli faccio un sorriso e con un po' di imbarazzo gli dico: "Ti posso dare un bacio?". Lui sorride (come se fosse soddisfatto), si appoggia al termosifone e dice: "Perché no!?". Mi avvicino e gli do un bacio a stampo. Lui: "Perché mi hai chiesto un bacio?" Io: "Avevo lo sfizio di darti un bacio". Incominciamo a parlare di tutto, questa volta però vedo che mi guarda con altri occhi perché non lo vedo più come il classico ragazzo che si crede di essere chissà chi... Mi guarda con una dolcezza che non avevo mai notato che avesse. Suona la campanella, è l'ora di ed. fisica (per lui, per me era matematica... l'ho sempre odiata!). Lui mi chiede se voglio andare con lui in palestra perché gli avevo detto che la mia prof. non c'era... ed io non me lo faccio dire due volte... ci vado! Posa il suo zaino in palestra ed esce fuori dalla porta dove stavo io. Io appoggiata al muro, lui appoggiato ad un'auto vicino a me. Mi guarda e dice: "Però! Ti vengono degli sfizi proprio belli!!". Io gli sorrido e dico: "Ah, sì? Allora ti è piaciuto! Magari dopo me lo faccio venire di nuovo lo sfizio!". Lui mi sorride: "Ok!". Quel giorno io uscivo alle 13.20 e lui alle 14.10. Arriva il momento che devo uscire da scuola, lui mi accompagna alla mia classe dieci minuti prima dell'uscita. Mentre saliamo le scale mi ferma e dice: "Ci dobbiamo salutare" e mi da un bacio a timbro. Ed io: "Solo questo?". Lui si avvicina a me, eravamo occhi a occhi, quasi bocca a bocca e dice: "Cos'altro?". Io, imbarazzatissima, abbasso la testa, lui con la mano me la alza e dice: "... Allora...". Chiudo gli occhi e lo bacio... lui mi stringe forte. Sentivo il cuore in gola. Il pomeriggio mi manda un sms: "Mi hai fatto contento!". Il giorno dopo mi manda un'altro sms e ci incontriamo dove ci siamo baciati. E mi dice: "Vuoi essere la mia ragazza?". Io non riuscivo a rendermi conto di quello che succedeva... invece sì... da allora la nostra meravigliosa favola è diventata realtà e durerà in eterno... Io e Te for ever.

~ FioreDelDeserto ~

INVIA QUESTO TESTO VIA EMAIL


Da
A
Se vuoi aggiungere del testo nella mail oltre la frase scelta usa il form sottostante


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami