Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Salute » Psicologia » Wanderlust: la sindrome di chi ha bisogno di viaggiare - Parte 1 di 2

Wanderlust: la sindrome di chi ha bisogno di viaggiare

Avete presente quelle persone che vogliono sempre partire, che parlano spesso di Paesi visitati e siti internet di viaggio? Non sono "fanatici" ma affetti da una sindrome chiamata Wanderlust

Wanderlust: la sindrome di chi ha bisogno di viaggiare

È la sindrome di chi ha bisogno di viaggiare di continuo e si chiama Wanderlust, dal tedesco Wander che significa camminare, girovagare e lust, che vuol dire desiderio.
Colpisce coloro che hanno l'irrefrenabile impulso di partire, chi ama fuggire in qualunque luogo del Mondo e chi, per diletto o lavoro, è sempre alla ricerca di angoli nuovi.
Per qualcuno non è una malattia ma una vera e propria ossessione o un modo per sfogare le proprie insoddisfazioni quotidiane, ma in realtà recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che questo tipo di viaggiatori hanno nel loro Dna il cosiddetto “gene del viaggio”.
Secondo gli studi pubblicati nella rivista "Evolution and Human Behaviour" il 20% della popolazione mondiale sarebbe dotato del recettore della dopamina D4, il responsabile della passione per ciò che è ignoto e sconosciuto.

Sei affetto da Wanderlust?
In una ricerca finanziata dal National Geographic si è scoperto che le persone con la sindrome del bisogno di viaggiare sono molto più propense degli altri ad affrontare i rischi, sperimentare le novità, assaggiare cibi diversi e avere più relazioni sociali.
Sebbene si parli di "malattia", in realtà si tratta di una sana voglia di scoprire l'ignoto e di vedere cosa c'è al di fuori dei propri luoghi abituali, tanto da ritenere che probabilmente uomini come Cristoforo Colombo, desiderosi di scoperte, ne fossero affetti.

Ma quali sono i sintomi della Wanderlust? Ecco i 6 principali!


1. Siti di viaggio nella barra dei preferiti
Chi sente l'impulso di viaggiare sempre, naviga spesso su internet alla ricerca di siti specializzati sui viaggi, va alla ricerca di voli o treni economici ed offerte di qualunque tipo. Sul cellulare non mancano app di compagnie aeree, hotel e mappe da usare anche off-line.

2. Cartine e guide sparse per casa

Nella libreria di un vero Wanderluster spiccano guide turistiche, libri e manuali di viaggio, cartine e mappe; inoltre quasi sempre in casa c'è un mappamondo o un planisfero.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da dsgdfgh
     

    E' il contrario: in tedesco wander è girovagare e lust è desiderio

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami