Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Salute » Benessere » Ritenzione idrica

Ritenzione idrica

Cos'è davvero la ritenzione idrica, quali sono le cause e come si combatte

Ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un anomalo accumulo di acqua nei tessuti cutanei. Il liquido interstiziale, ovvero quello che si trova tra una cellula e l’altra dei tessuti corporei, è utile come nutrimento, quando però rimane bloccato e non riesce a fluire si verificano degli accumuli. Normalmente i liquidi vengono fatti defluire dai tessuti corporei grazie al sistema linfatico, ma quando questo non avviene correttamente ecco che si presenta la ritenzione, con conseguente inestetismo cutaneo che si presenta sottoforma di rigonfiamento ed è di solito più o meno visibile anche esteriormente.

Oltre allo spiacevole gonfiore, abbiamo una sensazione di pesantezza, a volte indolenzimento, il peso può aumentare anche fino a 5 kg. Inoltre la ritenzione idrica può portare alla formazione di cellulite.

Cause
Molti uomini, ma soprattutto molte donne (il30% della popolazione femminile in Italia) sono soggette a ritenzione idrica, principalmente nella zona delle gambe e dei glutei, spesso per motivi ormonali e per cattive abitudini di vita o per malattie serie che vanno comunque diagnosticate da un dottore.

Le cause della ritenzione idrica possono essere molteplici, ad esempio:

  • carenze nutrizionali
  • eccessivo consumo di sale e alimenti salati
  • gravidanza
  • contraccettivi orali come la pillola (quelle di nuova generazione molto meno)
  • ciclo mestruale
  • menopausa
  • obesità
  • caldo
  • patologie epatiche o renali
  • problemi cardiaci
  • disfunzioni della tiroide

Rimedi
Per trovare il rimedio più adeguato per combattere la ritenzione idrica bisogna innanzitutto comprenderne la causa.
Sembra assurdo dirlo, ma più acqua beviamo e meno ritenzione idrica avremo, perché così facendo riusciremo ad idratare dall’interno il corpo correttamente.

Una dieta sana e uno stile di vita corretto sono necessari per una corretta salute in generale, e anche per combattere questo problema, quindi meno sale ed alimenti trattati con esso; non tutti riescono a smaltire correttamente questo elemento, utile ma se dosato con equilibrio. Allo stesso modo, se la bilancia segna qualche chilo più del dovuto, cercate di dimagrire e ritornare ad un peso forma accettabile.

Fare attività fisica, nuotare o anche solo camminare in modo regolare, per almeno 30 minuti al giorno a passo sostenuto, aiuta a stimolare la circolazione e ha pompare i liquidi in eccesso in modo che vengano smaltiti. Anche la bicicletta è un valido aiuto, meglio ancora se si utilizza l’atrezzo apposta che permette di pedalare orizzontalmente, con le gambe alzate, perché il ritorno venoso è facilitato dalla posizione. Al contrario sport che richiedono forti impatti con il terreno, se non fatti in modo corretto non sono indicati. Qui trovate qualche esercizio e qualche suggerimento con dieta per combattere la cellulite, quindi anche la ritenzione idrica che la causa: Eliminare la cellulite in poco tempo, Fitness anticellulite.

Rivolgersi ad un nutrizionista o dietista può essere utile per imparare a gestire la fame, preparare dei piatti sani e fare pasti equilibrati; questo non significa non mangiare niente, ma farlo in modo corretto. Ricordiamoci che la ritenzione idrica è una conseguenza del sovrappeso e non il contrario: andiamo quindi alla radice del problema, ovvero rientrare nel peso forma.

Di Ilaria, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami