Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Salute » Benessere » Culotte de cheval: i migliori rimedi per combatterla - Parte 1 di 2

Culotte de cheval: i migliori rimedi per combatterla

L'adipe nel retrocoscia è il tuo problema? Segui i nostri consigli per combattere questo tipo di cellulite

Culotte de cheval: i migliori rimedi per combatterla

La culotte de cheval è un tipo di cellulite piuttosto insidiosa, difficile da combattere e che affligge molte donne. Si tratta di uno strato adiposo che si accumula nella zona compresa tra coscia e gluteo che allarga la figura e la rende sproporzionata. Anche le donne magre possono averla, indice del fatto che non si forma come conseguenza di un aumento di peso.

Eliminarla non è una cosa semplice: non basta un'attività fisica generica ma sono necessari esercizi mirati e piccoli trucchi per snellire il retro coscia e tonificare la pelle. In più bisogna lavorare in sinergia su tutti i fronti, includendo quindi anche dieta e prodotti cosmetici per un'azione esterna.

Come si forma la culotte de cheval?
Il motivo principale della formazione dei cuscinetti tra gluteo e coscia è una postura scorretta, causata soprattutto da un alterato appoggio della pianta del piede spesso dovuto dall'uso frequente di scarpe con i tacchi alti. Indossare abitualmente questo tipo di calzature porta ad un'eccessiva sporgenza del sedere all'indietro e ad una scorretta posizione delle gambe che rimangono costantemente semi piegate.
Questa postura errata crea un forte accumulo di tensione nella parte esterna della gamba che impedisce la regolare attività circolatoria provocando di conseguenza un ristagno di liquidi. La cattiva circolazione favorisce l'insorgenza della cellulite che accumulandosi nella fascia che comprende la zona sotto il gluteo e la parte laterale della gamba, va a formare la fatidica culotte de cheval.



Alimentazione
Le regole da seguire sono quelle della dieta anticellulite ovvero:


Per coadiuvare maggiormente l'eliminazione dei liquidi in eccesso è consigliabile assumere delle tisane anticellulite a base di bardana, equiseto, anice, sambuco, zenzero e limone.


Attività fisica
Per eliminare la culotte de cheval sono necessari degli esercizi mirati da integrare al normale allenamento che non dovrebbe mai mancare. Il connubio perfetto sarebbe quindi un'attività cardio brucia grassi come la corsa, lo spinning, la zumba o un corso di ballo che agisce a livello generale, da alternare con una serie di esercizi specifici per rimodellare e scolpire la zona interessata.

Ecco alcuni esempi:

  • Affondi: camminare con una grande falcata piegandosi ad ogni passo facendo aderire a terra tutta la pianta del piede e mantenendo dritta la schiena. Vengono sollecitati e riattivati tutti i muscoli delle gambe. Ripetere per 20 volte.
  • Piegamenti: appoggiarsi con la schiena al muro, divaricare le gambe alla larghezza delle anche e fletterle facendo sfiorare i glutei lungo la parete e poi rialzarsi. Eseguire almeno 20 ripetizioni.
  • Slanci: mettersi in ginocchio su un tappetino in posizione di quadrupedia facendo attenzione a non tenere la schiena né troppo arcuata verso il basso né verso l'alto. Slanciare la gamba all'indietro senza superare l'altezza del tronco. Poi riportare la gamba flessa in avanti con un angolo di 90° rispetto all'anca. Ripetere 20 volte per gamba.
  • Ponte: stendersi supini, piegare le gambe perpendicolarmente al pavimento e appoggiare le braccia a terra lungo il corpo. Sollevare il bacino, contrarre bene i glutei mantenendo le spalle ben aderenti a terra. Consigliate 3 serie da 10 ripetizioni.


Di seguito un video utile con una sessione di esercizi specifici:

Di Elisa Gamberi, © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
TAG  cellulite  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami