Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Risotti » Risotto alla monzese, corposo e profumato

Risotto alla monzese, corposo e profumato

Tradizionale della zona lombarda, ha il profumo dello zafferano ed il sapore importante della salsiccia

Risotto alla monzese, corposo e profumato

Il risotto alla monzese è un tipico piatto lombardo ed unisce una componente milanese aggiungendo qualcos'altro. Questo tipo di risotto è infatti con lo zafferano (ingrediente di quello alla milanese), con l'aggiunta però della tradizionale salsiccia lombarda della zona della Brianza di cui Monza è il capoluogo sia “politico” che dal punto di vista tradizionale.
Parliamo di un piatto corposo, dal gusto importante e consumato abitualmente nella stagione fredda (ma io lo mangio anche in estate) visto la sua carica di energia e per certi versi può essere un piatto unico avendo anche le proteine animali della carne.
La sua preparazione si basa su ingredienti di qualità: il riso che consiglio è il Carnaroli, il re per i risotti, la salsiccia deve essere senza spezie (finocchio, peperoncino o simili) ma di maiale e lo zafferano di ottimo profumo e gusto. In questa versione, per renderlo meno pesante, ho eliminato il condimento iniziale, capirete il perché.

Ingredienti per 3 persone
220gr di riso Carnaroli
250gr di salsiccia
1 bustina e 1/2 di zafferano (se sfuso una punta di un cucchiaino da tè)
1 pezzetto di burro
40 gr di parmigiano reggiano grattugiato
1 spicchio di cipolla
½ bicchiere di vino bianco
brodo vegetale o di carne (3/4 di litro)

Preparazione
Mettere in una pentola la poca cipolla tagliata sottilissima e metà della salsiccia che avrete completamente spellato, l'altra metà tagliatela a pezzetti mantenendo la pelle ma conservatela.


Con un cucchiaio di legno schiacciate e sgranate tutta la salsiccia per cuocerla e sbriciolarla completamente. Il grasso del maiale va a sostituire l'uso del burro, questo rende il risotto alla monzese meno “pesante”.

Ora potete aggiungere il riso che farete tostare per un paio di minuti a fiamma vivace e a cui aggiungerete il vino bianco (questa fase si definisce anche “sfumare il riso”). 
Ora potete procedere alla normale cottura aggiungendo il brodo poco per volta rimescolando e attendendo che si asciughi prima di aggiungerne altro.
Trascorsi circa 10 minuti (più o meno a metà cottura), aggiungete lo zafferano e la salsiccia tagliata a tocchetti e continuate la cottura.

Dopo circa 20 minuti il riso è pronto, assaggiate sempre per controllare. Spegnete e mettete nella pentola il parmigiano ed il burro per completare il risotto alla monzese. Mescolate il tutto e lasciate riposare per un minuto.
Terminata la mantecatura potete ora servire il risotto alla monzese decorando con del prezzemolo fresco o anche del timo.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  salsiccia   zafferano  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami