Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Ricette Light » Panna cotta light con aspic al limone

Panna cotta light con aspic al limone

A volte basta poco per trasformare un dolce classico come la panna cotta in un dessert più sfizioso e bello da presentare a tavola

Panna cotta light con aspic al limone

In questo caso ho scelto di creare un dessert “a due piani” con un goloso aspic al limone sopra, con annesse scorzette che si vedono nella lucida trasparenza gialla, e panna cotta light sotto. Il risultato è un dolce ottimo al palato, dove panna e limone si fondono in un mix stuzzicante e delicato, e particolarmente bello da vedere perché bicolore. Ho utilizzato il carinissimo crème-à-porter cœur di Guardini, che permette di riempire gli stampini monoporzione e di metterli in frigo agevolmente, senza versare gocce e sporcare ovunque, grazie al leggero vassoietto in plastica; una volta fatti è stato anche semplice portarli ad una cena a casa di amici, dove sono arrivati perfetti.
Essendo un dolce bianco e giallo potete anche proporlo come dessert per la Festa della Donna, accompagnato da un piccolo rametto di gialla mimosa.

Ingredienti
Per l'aspic
15 gr colla di pesce (6 fogli)
100 ml vino bianco
200 ml succo di limone
300 ml acqua
100 gr zucchero
1 limone non trattato (scorza)

Per la panna cotta
200 ml panna
300 ml latte
120 gr zucchero
6 gr colla di pesce (2 fogli)
vanillina

Procedimento
Cominciamo a preparare l'aspic al limone.
Far ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti circa. Intanto far scaldare il vino bianco in un pentolino.


Strizzare i fogli di gelatina e scioglierli nel vino, mescolando con la frusta (qui ho usato la frusta Fiskars).

Panna cotta con aspic al limone
In un altro pentolino far sciogliere lo zucchero con il succo di limone filtrato e l'acqua; se volete ottenere un aspic dal gusto meno aspro e più delicato riducete la quantità di succo di limone e aumentate proporzionalmente quella dell'acqua. Portare a bollore e poi lasciar restringere su fiamma moderata per qualche minuto, fino a che non diventa uno sciroppo che vala il cucchiaio. Quindi lasciar raffreddare leggermente.


Nel frattempo tagliare delle listarelle di scorza di limone non trattato.


Unire la colla di pesce sciolta nel vino allo sciroppo di limone e mescolare bene.


Quindi versare sul fondo delle formine, mettere qualche scorzetta ciascuno (se volete potete sbollentarle qualche minuto, ma non è obbligatorio), poi ricoprire con altro liquido. Deve formarsi uno strato di aspic di circa 2 cm per ogni formina; cercate di non creare bollicine d'aria, se restano rendono il dolce visivamente meno liscio (niente di grave, solo un fatto d'estetica).




A questo punto mettete le formine in frigo e lasciatele per qualche ora (io le ho lasciate una notte intera), in modo che l'aspic si solidifichi bene.

Panna cotta con aspic al limone
Ora prepariamo la panna cotta light.
Mettiamo in ammollo in acqua fredda i fogli di colla di pesce per 10 minuti circa.
In un pentolino uniamo la panna, il latte, lo zucchero e la vanillina (1 bustina o una fialetta), mescoliamo e portiamo ad ebollizione.
Se volete una panna cotta più golosa potete anche utilizzare solo panna e non latte, trovate un'altra ricetta qui: Panna cotta. Utilizzando una parte di latte risulta più light, ma altrettanto buona, la scelta è vostra.


Strizzare la gelatina e unirla nel pentolino, girando bene per farla sciogliere e senza lasciare grumi.


A questo punto bisogna attendere che il liquido si raffreddi fino a circa 30 gradi (tiepido), perché se bollente scioglierebbe l'aspic su cui va versato.
Prendere le formine con l'aspic al limone dal frigo e colmarle con la panna cotta ancora liquida.




Mettere in frigo e attendere almeno 6 ore prima di servire (anche in questo caso io ho lasciato solidificare una notte intera).
Sformare i nostri dolci sarà facile grazie alle formine di silicone, ma se doveste avere qualche difficoltà basterà immergerle in poca acqua calda e si staccheranno senza rompersi.
L'effetto visivo è molto bello perché ci sarà un piacevole contrasto tra la gialla trasparenza dell'aspic e il bianco lattiginoso della panna cotta. Al palato risulterà piacevole l'aspro stuzzicante del limone e il morbido dolce della panna: un abbinamento perfetto, anche se volete preparare questo dessert insieme alle altre ricette per la Festa della Donna.




© Riproduzione Riservata
TAG  panna   limone   festa della donna  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami