Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Cucina » Riciclare avanzi di cibo delle feste

Riciclare avanzi di cibo delle feste

Se avanzate qualcosa dalla tavola delle feste, non preoccupatevi e soprattutto non buttate via ciò che è rimasto: potrete fare ottime ricette con gli avanzi

Riciclare avanzi di cibo delle feste

In cucina mai niente va buttato! Sia perché sarebbe uno spreco, con quello che costa fare la spesa oggi, sia perché con gli avanzi potete cucinare degli ottimi piatti, davvero da leccarsi i baffi.
Ecco per voi qualche idea di ricette da riciclo.


Antipasti
Stuzzichini, verdurine sottolio o sottaceto e salumi. Buonissimi antipasti che di solito non mangiamo spesso, ma che abbondano sulla tavola delle feste. Se ne sono avanzati potete riciclarli preparando una bella pizza per renderla più leggera, molto semplice con solo pomodoro, e poi guarnirla con questi antipasti rimasti. Verrà una pizza capricciosa davvero niente male. La pasta potete farla voi in casa con pasta madre oppure lievitata con lo yogurt), o comprarla al supermercato già fatta per comodità.
Se volete una variante, potete prendere della pastafoglia e tagliarla a metà o in quattro, farcire ogni quadrato ottenuto con uno strato di passara di pomodoro, sottoli o sottaceti rimasti, salumi e qualche dadino di formaggio, in tutto tritato grossolanamente. Chiudere a metà o a caramella, spennellare con un filo d’olio e infornare. Otterrete dei calzoni ripieni molto gustosi.


Pasta
Quando avete preparato troppa pasta, conditela soltanto con un po’ d’olio e tenetela in frigo, per cucinarla il giorno successivo a mo’ di frittata. Conditela con passata di pomodoro, abbondane parmigiano grattugiato, qualche dadino di salame e uova sbattute. Aggiustate di sale e pepe. Versatene metà in una padella antiadernte imburrata, poi cospargete di altro parmigiano grattugiato e pomodoro, versate sopra la metà di pasta rimanente. Fate friggere a fuoco lento e girate, aiutandovi con un piatto, la vostra frittata. Quando sarà dorata e croccante da entrambi i lati sarà pronta da servire. Si può mangiare sia calda che fredda. Se vi è avanzata della pasta lunga ecco la nostra ricetta della frittata di spaghetti.

Se invece la pasta avanzata è condita, oppure avete avanzato dei tortellini ripieni, ecco un’altra soluzione. Prendete un foglio di pasta sfoglia e adagiatelo, con la sua carta da forno, in una teglia. Versate pasta o tortellini, aggiungendo della besciamella e del parmigiano grattugiato. Ricoprite con un altro foglio di pasta sfoglia e fate un bel bordo ai lati. Spennellate con del rosso d’uovo mischiato ad un cucchiaino di latte e infornate. Ecco un’ottima torta di pasta.

 

Carne
Spezzatino, arrosto, bollito, pollo allo spiedo o faraona ripiena: qualsiasi piatto di carne, se avanzato, può essere riproposto come un gustoso polpettone. La carne sarà già cucinata e quindi condita, non ci rimane che tritarla finemente con un po’ del sugo della ricetta di partenza, aggiungere quindi uno o due uova (a seconda della quatità di carne), del pane secco (o pancarré da tartine) ammollato nel latte, strizzato e sbriciolato, parmigiano grattugiato e abondante prezzemolo tritato finemente. Amalgamare il tutto aggiustando di sale e pepe, se necessario. Mettete l’impasto in una teglia da forno, dandogli la forma che preferite e infornate, con un filo d’olio. Il vostro polpettone sarà pronto quando formerà una bella crosticina croccante in superficie.

Quando invece ad avanzare è carne non ancora cotta, seguite la stessa procedura di prima, ma condite l’impasto ottenuto con più parmigiano grattugiato, sale e pepe e una spolverata di noce moscata. Stendete il vostro impasto, cospargetelo con una dadolata di scamorza al centro e richiudete la parti, dando la forma di un grosso salame. Infornate con un filo d’olio, a metà cottura giratelo e irroratelo con un bicchiere di vino bianco. Ecco la nostra ricetta del polpettone con cuore filante.


Pesce
Anche se il pesce in frigorifero rilascia un odore poco gradevole, se avanzate del pesce già cucinato non dovete buttarlo, perché potete fare delle ottime crocchette.
Fate una purea di patate bollite e, una volta fredda, aggiungeteci il pesce avanzato, spezzettandolo. Unite quindi abbondante prezzemolo tritato, della scorza di limone e pochissima farina per amalgamare il tutto. Aggiustate di sale e pepe se necessario.
Formare delle piccole palline e lascirle riposare in frigo per almeno 1 ora.
Quindi prendetele le palline, immergetele in una ciotola con dell’uovo sbattuto poi in un’altra ciotola con del pane grattugiato. Così impanate friggetele in abbondante olio finché non saranno belle dorate e croccanti.

 

Verdure
Non tutti mangiano le verdure, purtroppo, e spesso sulle tavole imbandite di ogni leccornia sono tra gli alimenti che vengono più snobbati. Finite le feste però è meglio tornare a pasti più sani ed equilibrati, allora sbizzarritevi con le verudre avanzate.
Se frullate possono fare un’ottima passata, da servire con un filo d’olio extravergine e dei dadini di pane abbrustoliti. Oppure, aggiungendo delle patate, si otterrà una gustosa purea, da servire magari per accompagnare il polpettone che abbiamo visto prima.
Se spezzettate grossolanamente e aggiunte a del brodo vegetale fanno un ottimo minestrone che con l'aggiunta di un po' di paprika prende carattere.
O ancora, sminuzzate finemente possono diventare il condimento di un ottimo risotto o ragù di carne.
 

Pane
Mai buttare il pane avanzato, poiché è facilissimo da riutilizzare. Il modo più semplice è farlo seccare per bene e tritarlo finemente, da conservare in barattoli di vetro e utilizzare come impanatura.
Potete anche tagliarlo a fette e farlo abbrustolire in una pentola antiaderente imburrata, per servirlo come crostini semplici con formaggio spalmabile e salame e noci, oppure come base per una zuppa fumante. Stesso procedimento, ma con il pane tagliato a dadini, da accompagnare alla passata di verdura prima presentata.
 

Pandoro o panettone
Durante le feste avete fatto una scorpacciata di pandoro o di panettone e ora non sapete più come mangiarlo? Ecco un modo di riciclare questi dolci, presentandoli in modo davvero goloso.
Potete preparare una millefoglie di pandoro tagliandolo a fette e ricavando dei cerchi con un coppapasta, poi vanno fatti tostare leggermente in forno e appena pronti li userete alternandoli ad una golosa crema al mascarpone per realizzare la vostra millefoglie.

Se invece vi è avanzato del panettone potete preparare questi deliziosi dolcetti di panettone con mele speziate. Anche qui tagliate il panettone a fette e con un coppapasta formate dei dischetti che tosterete in forno. A parte preparate una dadolata di mele e fatela insaporire in padella con un po' di burro, zenzero, cannella, zucchero a velo e e a fine cotture sfumate con del marsala. Adesso potete alternasre dischetti di panettone e mele speziate e creare dei dolcetti monoporzione.

Con gli avanzi di panettone e pandoro si possono fare anche dei tartufi dolci sbriciolando il dolce che vi è rimasto con del formaggio spalmabile, mandorle tritate e un po' di zucchero formando un composto morbido. Fate delle palline e passatene alcune nel cacao in polvere e altre in un trito di mandorle. Ecco prondi i vostri tartufi!

Altra ricetta è la torta di pere e cioccolato a base di panettone. È una ricetta da riciclo che potete improvvisare il giorno di Santo Stefano con quello che rimane dei dolci natalizi. Mettete in una ciotola in panettone o il pandoro avanzati insieme ad un po' di latte e con il minipimer create un composto morbido. Aggiungete uova, pere a dadini, noci tritate, cioccolato fondente a scaglie e un po' di cereali se volete aggiungere una nota croccante. Infornate e avrete una torta buonissima con avanzi del Natale.

Nell'improbabile caso in cui siano rimasti interi un panettone o un pandoro potete gustarli in modo diverso preparando la ricetta del panettone farcito con scaglie di cioccolato e pandoro ripieno con panna e crema alla nocciola.

Di Ilaria © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami