Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Cucina » Come fare i fichi secchi, una prelibatezza di semplicità

Come fare i fichi secchi, una prelibatezza di semplicità

Deliziosi e di semplice realizzazione, sono tradizionalmente per la tavola natalizia, ma non solo

Come fare i fichi secchi, una prelibatezza di semplicità

Sapere come fare i fichi secchi può essere un'idea utile da usare per i regali di Natale o metterli direttamente sulla vostra tavola durante le prossime festività. La realizzazione di questa leccornia è semplice, serve solo avere un po' di pazienza e qualche accortezza; realizzerete qualcosa di buono, genuino e che da certamente soddisfazione personale ed al palato, vostro e di chi li potrà gustare. Serve solo una placca da forno ed una retina oppure un graticcio (uno strumento simile ad una rete rigida). E se volete potete anche arricchirli con della frutta secca e caramellarli.

La tradizione
La conservazione dei fichi ha una lunga tradizione in tantissime regioni d'Italia dove, sino a molti anni fa, le piante di fico erano diffusissime e distribuite su quasi tutto territorio del Mediterraneo crescendo naturalmente a disposizione di chi semplicemente voleva coglierli. Questa diffusione, essendo il prodotto di facile deperimento, ne ha favorito l'ingegno nella conservazione e, come altri alimenti autunnali, si è semplicemente pensato di farli seccare per prolungarne la durata. Per anni sono stati classificati come un prodotto poco pregiato e riservato ai “poveri” che li utilizzavano come cibo da consumare durante le feste di fine anno ma, come altri alimenti della tradizione contadina o popolare, si sono trasformati oggi in qualcosa di ricercato e di prestigio.


Preparazione
Come fare i fichi secchi è semplice, serve solo la pazienza per il tempo necessario che si disidratino.
Ecco come procedere dopo avere acquistato i fichi, delle noci (una ogni 2 fichi) o mandorle (una ogni fico).

Prendere dei fichi sani, non rovinati, integri. Lavarli per bene esternamente e asciugarli tamponandoli.


Tagliateli in due non completamente, ma che siano aperti in modo che poi si possano richiudere.

Ora se avete il graticcio posizionateli ed esponeteli al sole, altrimenti utilizzate una placca da forno rivestita di carta forno e, dopo aver messo i fichi tagliati, copriteli con una retina spessa per evitare che esposti siano cibo per gli insetti.

Dovete però girarli almeno due o tre volte al giorno e ritirarli durante la notte per evitare che prendano umidità. La totale disseccatura si avrà dopo 2 o 3 giorni.

A questo punto pulite le noci o le mandorle. Mettetele su una parte del fico (con le noci usate mezzo gheriglio) e richiudete con l'altra.

Ora accendete il forno a 120° e, con i fichi sulla placca rivestita di carta forno, infornate per 5-10 minuti per completare l'eliminazione dell'acqua residua.

 

Poi potete procedere alla conservazione o sottovuoto oppure in vetro chiudendo per bene i barattoli.


Alternativa ed usi
È anche possibile caramellarli usando o della semplice acqua e zucchero da spalmare sui fichi prima di porli in forno oppure dello zucchero sciolto nel limoncello che userete poi come prima.

Dopo avere imparato come fare i fichi secchi, se preparati semplici senza glassa, si possono poi impiegare in altri modi golosi come ricoprirli con il cioccolato o in altri dolci autunnali come il pan dei morti o in altro pane con frutta secca.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  fichi  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami