Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Alimenti » Il melograno

Il melograno

Il melograno è un frutto che appena si vede sul banco al mercato o al supermercato, fa venire in mente il Natale, vuoi per il suo colore rosso, vuoi per quei chicchi dolci e succosi, vuoi perché, sistemato come centrotavola, dà subito quello speciale tocco di elegante e calda atmosfera, magari con accanto pigne dorate e bacche di rosa selvatica.

Il melograno

 

Melograno frutto

 

Il melograno appartiene alla famiglia delle punicaceae, (genere punica), proviene dall’Asia occidentale. Il frutto, quello che siamo abituati a consumare, è una bacca molto grossa e carnosa, dalla buccia resistente e spessa; all’interno si trovano numerose cavità contenenti i buonissimi semi, piccoli gioielli di colore rubino, incastonati in una membrana delicata e quasi impalpabile.

Quando il melograno è maturo ha un bel colore esterno giallo tendente al rosso, ma non in modo omogeneo.

 

Pillole di giardinaggio e utilità

Pianta melogranoA livello di giardinaggio è una bellissima pianta, particolarmente ornamentale, sia nella versione classica sia in quella nana (i frutti non sono commestibili). Chi ha la fortuna di avere un giardino potrebbe effettivamente valutare l’ipotesi di piantarne una.

I fiori del melograno sbocciano in estate e donano colore al giardino, che si tingerà di rosso, anticipando il colorato frutto.

Ne esistono di diverse varietà che si differenziano per l’acidità dei semi: più o meno acide, oppure tendenti al dolce o particolarmente dolci. In Italia le più diffuse sono: Dente di Cavallo, Profeta Partanna, Selinunte e Neirana.

La moltiplicazione della pianta avviene per talea, cresce sia su terreni umidi sia su terreni secchi, dunque non è una pianta dalle esigenze  particolari. La pianta Fiore e frutto melogranosi trova nei paesi del Mediterraneo, nel Caucaso e fino all’estremo oriente.

 Nei paesi arabi dalla buccia si ricava un colorante naturale usato per colorare gli arazzi, poiché la buccia è ricca di tannini; mentre dalla radice si ricavano coloranti impiegati nell’industria cosmetica.

I fiori sono molto utili sottoforma di infuso per curare la dissenteria, la corteccia ha potere tossico, da usare dunque con cautela.

 

Caratteristiche nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale i frutti del melograno presentano la peculiarità di essere astringenti e diuretici, quindi ideali nei momenti in cui l’intestino ha bisogno di controllo e di grande aiuto a livello renale, perché drenanti.

Possono essere consumati sia come tali, sia per il loro succo all’interno di gelati o bibite in estate, oppure nelle granatine, e ancora per marmellate o sciroppi.

Tipico frutto autunnale, arriva poi in tutta la sua bellezza anche sulla tavola di Natale, apportando vitamine del gruppo B e A.

Perfetto in abbinamento a diverse pietanze, come ad esempio arrosti, anatra, e come guarnizione per diversi dessert, dalla panna cotta ai budini alla vaniglia ecc.

 Melograno frutto aperto

Consigli per gli acquisti

Al momento dell’acquisto non deve presentare ammaccature o odore di muffa, dev’essere ben sodo e non molle.

 

Storia, leggende e significati

La nota città spagnola di Granada deve a questo frutto il suo nome, da sempre simbolo della fertilità. La tradizione di questa pianta è davvero molto antica e ricca di leggende e di storie misteriose.

Il simbolo della fertilità prima accennato è da sempre molto collegato ad essa, al punto di trovarlo fra le mani di  diversi affreschi e dipinti raffiguranti Gesù, proprio per significare la vita che Dio ci ha donato.

Chicchi melogranoSimbolo di resurrezione per l’arte copta, per Giunone (mitologia greca) era simbolo di sacralità e per Venere di amore, infatti, le spose dell’antica Roma ne intrecciavano rami da posare poi sul loro capo.

In Turchia la sposa lascia cadere a terra un melograno per vedere quanti chicchi usciranno: il numero corrisponderà al numero di figli che potrà avere.

In India si pensa che il succo sia un potente curatore contro la sterilità.

Nel linguaggio dei fiori, inserire in una composizione un frutto di melograno significa “amore forte che arde”.


Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami