Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Ricette » Alimenti » Latte di miglio: benefici e usi

Latte di miglio: benefici e usi

Si aggiunge alla lista delle bevande vegetali, il latte di miglio. Vediamo quali sono i suoi benefici, come si usa e si prepara in casa

Latte di miglio: benefici e usi

Meno conosciuto rispetto al latte di soia o quello di mandorle, ha un sapore particolare al quale ci si deve abituare. Si rivela comunque una bevanda vegetale dalle molteplici proprietà benefiche. Ecco perché il latte di miglio sta entrando pian piano nelle nostre case, come sostituto occasionale o fisso di quello animale.
Prima di tutto le proteine vegetali presenti, come la niacina e la colina, contribuiscono ad abbassare il colesterolo alto. Sono utili anche per chi soffre di diabete visto che favoriscono l'eliminazione dei grassi.

Tutti i benefici del latte di miglio
Questo cereale, il panicum miliaceum, viene consumato dalla preistoria. Tuttavia solo negli ultimi anni è tornato sulle nostre tavole come valida alternativa ad alti tipi di cereali ben più utilizzati.
La bevanda ottenuta è facile da digerire, per questo motivo il latte di miglio viene scelto sempre più spesso da chi presenta problemi di digestione o è intollerante al latte. È un latte che stimola la produzione di cheratina (migliorando la salute di denti e capelli), agisce come ricostituente e stimola la diuresi.
Molte donne lo scengono perché previene la formazione di candida vaginale. È bene però a tal proposito fare attenzione perché non deve contenere al suo interno zuccheri. L'ideale perciò è acquistare quelli bio e naturali al 100% oppure, farlo direttamente in casa (cosa che tra l'altro consente anche di risparmiare molto).

Essendo questo cereale privo di glutine, può essere assunto dai celiaci senza problemi ma è bene assicurarsi che ci sia la scritta glutin free, la quale indica che non è stato neanche contaminato da altri cereali che invece lo contengono.

Per concludere quindi, facilita l'eliminazione dei grassi, combatte la candida, l'osteoporosi e la cattiva digestione.


Quante calorie ha il latte di miglio
Per ogni 100 ml ci sono 300 calorie, 4 grammi di grassi, 10 grammi di proteine, 8 grammi di fibre, 70 grammi di carboidrati. Non contiene invece colesterolo.  Sebbene sia meglio assumerne in quantità moderate visto l'elevato numero di calorie, c'è da dire che fa ingrassare di più quello tradizionale, senza contare l'errata abitudine di consumare dolci e merendine. Molto meglio meglio un bel bicchiere di latte di miglio, sano e senza grassi e zuccheri aggiunti!

Quanto costa?
In farmacia, erboristeria e i negozi specializzati si acquista il latte di miglio a prezzi piuttosto elevati se paragonati al latte vaccino. Producendolo in casa non solo si ottiene un prodotto fresco, ma si può anche risparmiare qualcosina.

Come prepararlo in casa
Preparare il latte di miglio in casa è semplice. Vanno lasciati 5 cucchiai di questo cereale in un recipiente d'acqua per tutta la notte. La mattina scoliamoli bene e mettiamoli in un frullatore con un litro d'acqua bollente. Ecco ottenuto la nostra bevanda!

Controindicazioni del latte di miglio
Le uniche controindicazioni sono rivolte a chi è intollerante al miglio e a coloro che soffrono di ipotiroidismo, visto che va a interferire sul metabolismo dello iodio, minerale importantissimo per il benessere della ghiandola tiroidea.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami