Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Feste » Natale » Stress natalizio

Stress natalizio

Natale è anche un momento di stress: incontro con i parenti che fanno frecciatine, corsa ai regali, preoccupazione del menu da preparare. Ecco un vademecum di prima sopravvivenza natalizia!

Stress natalizio

Natale, il periodo dei dolci, dei cenoni, degli incontri con parenti che non si vedevano da tempo, dei regali…ma alle volte anche tempo di stress e preoccupazioni! Quale sarà il regalo perfetto, cosa cucinare, come fare ad evitare le frecciatine dei parenti, come fare a sopportare la suocera, in generale come far funzionare ogni cosa senza che la giornata finisca in un incontro di boxe!

Il Natale è una festa di amore e condivisione ma alle volte proprio l’amore e il desiderio di far quadrare tutto per i nostri cari ci costringe ad avere a che fare con lo stress che deriva dal capitolo regali, spese che ci vanno fermare il cuore per un attimo, parenti e famigerate suocere, genitori che si immischiano, zie e cugine che non possono fare a meno di notare quanto siamo ingrassate o sciupate!
E’ fondamentale dunque arrivare finalmente pronte a questo periodo di vacanza che porta con sé questo strascico di relazioni e problemi.

L’unica cosa da poter fare è seguire alcuni consigli che vogliamo darvi, un vademecum di prima sopravvivenza natalizia!

Prima regola natalizia: la perfezione non esiste!

Statisticamente sono le ingerenze dei parenti a rovinare il rapporto con il proprio partner, soprattutto nei periodi in cui il rapporto con i parenti è più stretto. È normale che ci siano tensioni in una famiglia!

Seconda regola natalizia: non lasciatevi coinvolgere!Combattere lo stress natalizio
La vostra suocera è insopportabile e vorreste dirle tutto quello che pensate di lei dopo che per l’ennesima volta si è rifiutata di mangiare le lasagne preparate da voi? Vostra cognata non può fare a meno di criticare il vostro servizio di piatti? Le vostre zie e cugine parlano solo del vostro giro vita? Dovete farvi scivolare tutto addosso, sorridendo e ripetendo nella vostra mente che siete meravigliose e che in realtà amiamo profondamente i nostri parenti e amici per quello che sono anche se alle volte non danno il meglio di sé.


Terza regola natalizia: prendetevi un break!Passeggiare per combattere lo stress
Non passate interamente il vostro tempo in famiglia ma trovate dei momenti in cui fare cose diverse. Andate al cinema a vedere un film, niente polpettoni tristi però, solo commedie, film natalizi e fantasy! Fate una bella passeggiata rilassante nelle vie del centro, sicuramente decorate a tema: smaltirete il cibo e in più vi tornerà l’allegria. Approfittate delle vacanze per incontrare amici che non vedevate da tempo e che magari tornano solo per le vacanze, fatevi raccontare come procede la loro vita.


Quarta regola: se non potete fare a meno di dover stare in casa allora distraetevi!Decorazioni di natale fai da te
Rilassatevi realizzando l’albero di Natale oppure decorazioni per la casa e la tavola. Così unirete l’utile al dilettevole e soprattutto al relax. E’ infatti riconosciuto che la realizzazione di piccole oggetti o in generale mettere in ordine non può far a meno di suscitare una piacevole sensazione di benessere.
Si possono realizzare decorazioni natalizie fai da te con tanti frutti della natura che ci permettono di “vestire” gli ambienti della casa di un’atmosfera più calda. Inoltre essendo realizzati direttamente da voi sarà impossibile imitarli! Ve ne propongo dunque alcuni:

  • Pout Pourri con colori caldi e aromi vari: basta un piatto smerlato e riempirlo con tante fettine o di frutta secca o bucce, di arance e mele (per appassirle basta far assorbire un po’ del succo con la carta assorbente e usare il tostapane per 10 minuti poi lasciarle per almeno 24 ore sopra i caloriferi, anche fino ad una settimana) aggiungete un limone fresco e un’arancia anch’essa fresca, legata con un nastrino dorato a cui fisserete una stecca di cannella. Completate con piccole pigne, qualche anice stellato e varie stecche di cannella (potete anche optare per la vaniglia, sempre a bastoncini). Per finire cospargete il tutto con petali di rosa essiccata. Potete anche dare profumazioni diverse con prodotti artificiali.
  • Candele nelle mele: lavate e asciugate accuratamente alcune grosse mele rosse; lucidate, privatele delicatamente del torsolo, badando di non forare la base. Per la candela potete scegliere due modalità: o inserite una piccola candela (di quelle piccole con la base in alluminio) all’interno oppure fate sciogliere lentamente la cera a bagnomaria, versatela quindi riempiendo l’interno delle mele preparate; quando si sarà leggermente solidificata, inseritevi lo stoppino. Quest’ultima modalità ha sicuramente un effetto maggiore, richiede solamente un’attenzione in più.
  • Centrotavola con le bacche: su un largo piatto di ceramica bianca, disponete dunque una fitta corona di bacche di viburno, di sorbo degli uccellatori e di rosa canina (potete trovare tutto dal vostro fioraio di fiducia, non fatevi spaventare dai nomi altisonanti) e collocatevi al centro tre palle natalizie: una rossa opaca e due dorate e piene di brillantini.
  • Candele nei gusci di noce: procuratevi delle noci, inserite la lama di un coltellino affilato nel punto di unione dei gusci delle noci, apritele a metà e svuotatele, eliminando i gherigli (potrete usarli per diverse ricette!). Riempite i gusci svuotati con un po’ di cera fusa a bagnomaria e quando sarà leggermente solidificata, inseritevi lo stoppino. Quindi disponetele in un  piatto con delle noci intere, un tralcio di edera e un cordoncino colorato.

Un ulteriore suggerimento per la tavola: eliminate lo stress di dover tirare fuori il servizio buono di piatti col terrore che si possa rompere e l’idea di dover poi lavare tutto in un giorno di festa. Optate per un meraviglioso servizio da carta: oramai i produttori sono diventati dei veri professionisti e questi servizi, oltre che essere ecologici e comodi, sostituiscono pienamente anche dal punto di vista estetico, dei motivi decorativi, i servizi di ceramica; a tema natalizio ne troverete tantissimi e bellissimi, set completi di sottopiatti, piatti fondi, piani, da antipasto, da dessert, fazzoletti, bicchieri.
Trascorrere il natale con chi si ama
Quinta regola natalizia: trascorrete del tempo con chi amate
Ultima regola ma non meno importante: approfittate del tempo festivo per condividere dei momenti speciali con chi amate. Godete di queste occasioni per stare ancora un po’ con i vostri cari con tutti i lori pregi e difetti…questo è il vero spirito natalizio, l’unico vero rimedio allo stress.

Di Silvia De Bellis, © Riproduzione Riservata
TAG  natale  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami