Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Feste » Natale » Menu della vigilia di Natale, tradizionale o di magro?

Menu della vigilia di Natale, tradizionale o di magro?

Spesso si festeggia l'arrivo del 25 dicembre e la cena della vigilia necessita di piatti appropriati

Menu della vigilia di Natale, tradizionale o di magro?

Ci siamo, tra poco è il 25 Dicembre, avete pensato al menu della vigilia di Natale?
In moltissime regioni la tradizione è quella di iniziare i festeggiamenti la sera tra il 24 ed il 25 con un cenone che è poi replicato anche il giorno dopo come pranzo.

L'atmosfera della vigilia è magica, a completare una bella tavola ed un ambiente ben studiato, indispensabile diventano i cibi scelti che aiuteranno il convivio con amici e parenti. Le alternative? Potrebbe essere un menù di magro (ma semplicemente senza carne) oppure un menù tradizionale.


Menu della vigilia di Natale di magro
In alcune regioni ma anche in alcuni paesi esteri, l'attesa del Natale presuppone il non portare carne in tavola, questo non vuol dire guardare con attenzione alla dieta, ma semplicemente scegliere pietanze con tutti gli altri ingredienti, pesce soprattutto, senza dimenticare i dolci. Ecco una proposta con alternative. Potete seguire un filo conduttore e fare piatti solo con il salmone, oppure alternare con altro pesce.

Antipasti – Tra gli ingredienti di punta, il salmone, le proposte sono:


Primi - Possiamo continuare col salmone o con altri pesci:


Secondi - Il pesce è sempre ben accetto sulla tavola nei giorni di festa:


Contorni


Dolci - Oltre ai classici ecco due ricette con sui sperimentare qualcosa di nuovo:



Menu della vigilia di Natale tradizionale
La tradizione è sicuramente legata alla regione dove si vive, in ogni area per le festività si scelgono determinate pietanze, difficile quindi stabilire un solo menù tradizionale per l'attesa della natività, questo è quindi unicamente una proposta. Magari potrete poi aggiungere alcuni piatti specifici della vostra zona o della vostra famiglia.

Antipasti – Una ricetta della tradizione del Nord ed una invece molto generica


Primi – Un mix fantasioso, colorato e gustoso per due primi quasi agli antipodi ma che fanno festa


Secondi – La carne la fa quasi da padrona nelle festività, spesso perché per tradizione, sino al boom economico, durante l'anno se ne mangiava poca


Contorni – Per dei sapori importanti, anche il contorno si deve adeguare


Dolci – Ovviamente i classicissimi

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami