Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Mamma » Gravidanza » Fitwalking in gravidanza, quali sono i benefici

Fitwalking in gravidanza, quali sono i benefici

Il fitwalking è lo sport perfetto per la donna in dolce attesa. Si tratta infatti della semplice camminata ma, questa volta, deve essere fatta in modo corretto, mantenendo un buon ritmo e la corretta postura

Fitwalking in gravidanza, quali sono i benefici

Il fitwalking in gravidanza è l'allenamento adatto per la donna che aspetta un bambino. Aiuta a sostenere quel giusto ritmo di attività fisica per prevenire o almeno alleviare tante complicanze della gravidanza. Un vero toccasana per una buona gestazione, ma anche per un post partum più sereno.

Perché scegliere proprio il fitwalking?
Il fitwalking non ha controindicazioni prima di tutto. Almeno che non sia il ginecologo o il medico di base a imporre una gravidanza statica per particolari problemi di salute. Sempre più persone si avvicinano a questa pratica perché offre una grande libertà, non impone orari rigidi per allenarsi e nemmeno luoghi precisi per farlo. Tuttavia, permette dimantenersi  in forma, prevenendo problemi tipici della gravidanza come la ritenzione idrica ma anche la depressione post-partum. Un vero toccasana anche per l'umore e l'autostima.

Si tratta di un'attività motorio-sportiva su misura per ogni donna. Permette di mantenere allenate le fasce muscolari del corpo, anche della schiena. Importantissimo durante la gestazione. Non solo, vi sono benefici anche sul pavimento pelvico che viene rafforzato.

LEGGI ANCHE: I migliori sport da praticare in gravidanza

Per ottenere i benefici dal fitwalking in gravidanza è necessario praticarlo in modo regolare. Così l'attività inizia a dare i suoi frutti. Meno di un anno fa, il 17 maggio 2017, c'è stato un evento dedicato. A Milano si è tenuto “ L'arte della camminata in gravidanza ” ed è stato organizzato da Natalben e Fitwalking Italia.

La Professoressa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia H. San Raffaele Resnati a Milano, commenta il fitwalking in gravidanza: «Il Fitwalking è sicuramente perfetto per la donna in gravidanza, ma non basta! Prima di iniziare il cammino per diventare genitori è indispensabile valutare le proprie condizioni fisiche e psichiche […] Inoltre, è fondamentale partire con una mamma in peso forma. Le cellule adipose infatti possono produrre migliaia di molecole infiammatorie, che aumentano il rischio di diabete, ipertensione, insufficienza placentare e parto prematuro. Mettersi in forma prima della gravidanza è un atto d’amore per il bambino che nascerà!».

Non solo fitwalking in gravidanza
Camminare fa bene ed è una pratica sportiva accessibile a praticamente ogni donna in dolce attesa. Tuttavia non basta per una gestazione serena. Occorre infatti iniziare una gravidanza quando si è raggiunto il peso forma, allontanando allo stesso tempo abitudini negative come l'abuso di alcolici e il fumo. Vanno tenute sotto controllo eventuali malattie e valutate le eventuali carenze vitaminiche.

Secondo gli esperti infatti l'integrazione vitaminica e minerale dovrebbe iniziare tre mesi prima della gravidanza. Quindi in teoria, dal momento in cui ci si mette alla ricerca di un figlio. Tutto ciò permette di ridurre anche malformazioni fetali.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami