Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Mamma » Essere Mamma » Un lavoretto per spiegare ai bambini i segnali stradali

Un lavoretto per spiegare ai bambini i segnali stradali

Per aiutare i bambini a riconoscere i segnali stradali vi suggeriamo questo lavoretto

Un lavoretto per spiegare ai bambini i segnali stradali

Con il rientro in città dopo le vacanze estive e l'inizio del nuovo anno scolastico molti bambini si trovano a doversi muovere nel traffico cittadino a piedi o in bicicletta.
Anche se non è mai consigliabile permettere ai piccoli di muoversi da soli in città senza la presenza di un adulto responsabile, può essere utile cominciare ad insegnargli fin dai 4 o 5 anni a interpretare e rispettare i principali cartelli di segnaletica stradale, per poter essere poi autonomi in un futuro. Avere nozioni basiche sui segnali stradali permette inoltre ai bambini di non essere passivi quando ci si muove per la città, visto che possono avere un ruolo attivo giocando a interpretare la segnaletica.

Per rompere il ghiaccio e prendere il primo contatto con i segnali stradali può essere utile proporrre ai bambini un lavoretto davvero semplice ma che riscuoterà molto successo, ovvero ricostruire le strade di una città immaginaria senza tralasciare nessun particolare: segnali di divieto o di pericolo, semaforo, strisce pedonali... Richiede ai bambini di esercitare la memoria e la manualità fina.

Per cominciare procuratevi il materiale occorrente:

  • un foglio di carta da pacchi bianca
  • pennarelli colorati
  • due rotoli di cartoncino (ad esempio rotoli di carta igienica vuoti)
  • due tappi di plastica
  • brick di latte o di succo o scatole di cartone di varie forme e dimensioni
  • colla a caldo o colla vinilica

E ora cominciamo a creare!

1- Per prima cosa tracciamo a matita la rete stradale cercando di prevedere incroci, passaggi pedonali, marciapiedi e parcheggi riproducendo il più fedelmente possibile una rete stradale cittadina.
Con un pennarello grigio o nero poi i bambini ripasseranno le strade e aggiungeranno dettagli come la linea tratteggiata tra le due carreggiate.

2- Ora bisogna riprodurre la segnaletica stradale e posizionarla agli incroci. Per non confondere i bambini è meglio limitarsi ad alcuni segnali essenziali, ad esempio il segnale di stop, di pericolo, di precedenza e di zona pedonale.
In questa fase è importante accompagnare la realizzazione del lavoretto con una fase di riflessione, stimolando le domande da parte dei bambini e cercando di fornire risposte adatte alla loro età.

3- È importante anche inserire un semaforo per regolare il traffico. Il concetto infatti che con il rosso non si può passare ma si deve aspettare che il semaforo sia verde è di fondamentale importanza per la sicurezza dei pedoni e i bambini devono assimilarlo fin da piccoli.

Per realizzare un semaforo con materiale riciclato bastano pochi minuti:

  • se i due rotoli sono delle stesse dimensioni bisognerà ridurne uno tagliandone una parte e riunendo i margini come si vede nella foto seguente:

  • nel rotolo più grande tagliare tre finestrelle circolari

  • nel rotolo più piccolo dipingere tre cerchi uno rosso, uno arancione e uno verde leggermente sfasati uno rispetto all'altro

  • incollare con la colla a caldo i due tappi di plastica ai due rotoli di cartone per permettere ai bambini di ruotare il semaforo per cambiare colore con facilità una volta inseriti i due rotoli uno dentro l'altro.

4 – Per completare lo scenario cittadino possiamo poi creare alcune case con brick vuoti, tagliando porte e finestre e affidando ai bambini il compito di dipingerle.

Ora non resta che usare la rete stradale per giocare con le macchinine e simulare il traffico cittadino, spiegando ai bambini il significato dei diversi segnali inseriti.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  tutorial  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami