Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Mamma » Essere Mamma » Aria condizionata e bambini: come regolarsi?

Aria condizionata e bambini: come regolarsi?

I neo genitori cercano di mantenere l'ambiente sempre idoneo per il figlio piccolo, preoccupandosi di conseguenza su una serie di cose che prima facevano in modo automatico

Aria condizionata e bambini: come regolarsi?

Una domanda posta piuttosto frequentemente ai pediatri vede come protagonista l'aria condizionata. È dannosa per il bambino? Può in qualche modo dar fastidio? Chiaramente ci sono alcune precauzioni da adottare ma, secondo gli esperti, l'uso non è controindicato.


Aria condizionata e bambini quindi, possono convivere pacificamente tra di loro. In fin dei conti si tratta di una soluzione eccellente per non accusare troppo la calura estiva. Almeno che non sia il dottore a vietarlo esplicitamente, sia chiaro.


Se in casa non ci sono figli piccoli, magari alcune regole si tendono a trascurare. Questo non deve accadere se invece sono presenti bambini o neonati. Ad esempio, è importante che venga effettuata la pulizia dei filtri con cadenza periodica: più l'aria condizionata è utilizzata, più frequente dovrà essere l'operazione.

Chi la utilizza ogni giorno, deve pulire i filtri circa ogni due settimane. Per farlo, basta rimuoverli, togliere lo sporco con un'aspirapolvere oppure lavarli con l'acqua corrente. Chiaramente anche l'aria condizionata dell'auto deve essere sottoposta alla pulizia, ma con una frequenza inferiore. In questo caso il fai-da-te non è un'opzione valida, sarà il meccanico a occuparsene quando avete l'appuntamento per fare il tagliando.

La pulizia dell'aria condizionata permette di prevenire le contaminazioni batteriche e la diffusione di muffe nell'ambiente. Anche se è raro, la mancata manutenzione può portare a infezione respiratoria o reazione allergica.

Aria condizionata e bambini: suggerimenti da tenere a mente


  • Sì a un ambiente fresco, ma non freddo. Sono sufficienti alcuni gradi sotto la temperatura di partenza per star bene. Va evitato un clima particolarmente freddo per non sottoporre il bambino a sbalzi climatici repentini.
  • Accendere il condizionatore prima che il bambino salga in macchina. Sul mezzo di trasporto bastano pochi minuti di aria condizionata per rinfrescare lo spazio, è un bene farlo prima che il bambino vi entri.
  • Preferire il deumidificatore. Quando l'aria è bella fresca, è possibile impostare la modalità deumidificatore, la quale va a rimuovere l'umidità dall'ambiente e diminuisce anche la sensazione di caldo.
  • Mai verso i bambini. L'aria condizionata può dar noia anche agli adulti se puntata diretta sul corpo, ad esempio può provocare il mal di gola estivo . L'effetto su un bambino è anche peggiore. I disturbi da condizionatore vanno prevenuti e la prima regola è quella di puntare il getto d'aria sempre verso l'alto.
  • Far arieggiare l'ambiente. Le finestre aperte aiutano a far uscire possibili sostanze allergiche dall'ambiente. Chiaramente dovete farlo in alcuni momenti della giornata e non lasciarle sempre aperte, altrimenti esce tutto il fresco.

Chiaramente per far sì che aria condizionata e bambini possano convivere tra di loro, è fondamentale acquistare modelli di qualità e sicuri, oltre che fare una revisione periodica a carico degli specialisti, che possono controllare se l'impianto funziona a dovere e intervenire in caso contrario.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami