Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Mamma » Allattamento » Latte materno, elisir di lunga vita

Latte materno, elisir di lunga vita

Latte materno, un vero elisir di lunga vita per il bebè. Vediamo quali sono i suoi benefici

Latte materno, elisir di lunga vita

L'OMS ricorda quanto è importante allattare al seno il bambino almeno per i primi sei mesi di vita. La SIN (Società Italiana di Neonatologia) informa e sensibilizza le donne su come il latte materno sia indispensabile per il neonato, come un vero elisir di lunga vita, aggiungiamo noi.

Nonostante questo, molte donne rinunciano all'allattamento al seno, complici alcune volte dottori che non informano in modo opportuno sui benefici del latte materno oppure a causa della necessità di tornare presto a lavoro (che rende di fatto impossibile o quasi allattare). Le soluzioni esistono, per le mamme che passano diverse ore lontane dal proprio bambino, può essere utile imparare a conservare il latte materno.

I bambini hanno bisogno, nel primo anno di vita, di nutrienti ben precisi. Ed è il latte della mamma che può fornir loro tutto questo. Tranne ovviamente i casi in cui il latte artificiale è indispensabile a causa della mancata produzione o altri problemi medici, è fortemente consigliato allattare naturalmente i bambini per offrirgli ciò che gli serve per crescere sani e forti.


Tutti i benefici del latte materno per il neonato
Il latte materno è importantissimo per costruire il sistema immunitario del bambino grazie a oltre 700 tipi di batteri. Secondo alcuni studi l'allattamento nei primi sei mesi di vita protegge da varie forme di allergie future, ma permette anche di prevenire l'obesità e il diabete mellito.


Il neonato assumendo ogni giorno il latte della propria mamma si costruisce una flora batterica intestinale, combattendo anche un'infiammazione intestinale che può colpirlo e risultare mortale. Si tratta dell'enterocolite necrotizzante che, nel 30% dei casi può condurre al decesso. Può svilupparsi nel 6-7% dei bambini che nascono prematuri ma la percentuale si riduce molto quando vengono allattati al seno invece che con i prodotti artificiali.


I ricercatori della University of Western Australia hanno presentato durante una conferenza a Londra una ricerca relativa al latte della mamma. Sono stati capaci di dimostrare che è il veicolo perfetto per far passare le cellule staminali dalla madre al bambino. Queste arrivano poi all'intestino e vengono assorbite, con la possibilità di diventare parte di organi e strutture del corpo come il cervello e il cuore.


Visti gli incredibili benefici del latte materno per il piccolo, è normale che sempre più mamme che non possono per motivi fisiologici allattare, decidono di rivolgersi alle banche del latte piuttosto che ai composti artificiali.


I benefici dell'allattamento per la mamma
Diversi studi hanno parlato di come l'allattamento al seno è utile non solo per il bambino, ma anche per la mamma. Sembra che la donna che allatta riduce il rischio di sviluppare tumori alla mammella, ma anche problemi come l'osteoporosi. Alcuni studi fanno emergere teorie piuttosto interessanti, come ad esempio che allattare aiuta a dimagrire dopo il parto, riduce del 27% il rischio del cancro alle ovaie e che rilascia l'ormone del benessere prevenendo la depressione post partum.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami