Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Mamma » Allattamento » Alimentazione durante l'allattamento

Alimentazione durante l'allattamento

Quale alimentazione devo seguire mentre allatto? Posso mangiare di tutto? Questi e altri dubbi spesso assalgono le neo mamme, vediamo di risolverli insieme!

Alimentazione durante l'allattamento

Dopo la nascita del loro bimbo molte mamme che decidono di allattare al seno vengono assalite dai dubbi su quale sia l’alimentazione più corretta per fornire la migliore alimentazione al bebè.

Per fortuna non c’è da preoccuparsi sotto questo aspetto, basta osservare alcune linee di massima utili per la salute sia della mamma che del bebè, per essere sicure che non gli stiamo facendo mancare niente!

Ecco le risposte alle domande più frequenti:



Devo modificare la mia dieta abituale?
Una dieta sana per una mamma che sta allattando non è diversa da quella di chiunque voglia mantenersi in buona salute: alla base della dieta devono essere presenti cereali variati (a pane e pasta tradizionali alternate prodotti a base di farine di kamut, farro, quinoa, più poveri di glutine e facilmente digeribili) e legumi. È importante inoltre non farsi mancare frutta e verdura e complementare con fonti proteiche come carne o pesce.


Quanto devo mangiare?
Normalmente non conviene focalizzarsi sul conto delle calorie o misurare la quantità di cibo a ogni pasto, sarà la fame ad avvertirti quando è ora di fare uno spuntino extra!
Così come durante la gravidanza, anche durante l’allattamento il metabolismo ti permette di approfittare meglio l’apporto calorico, sfatiamo dunque il mito che bisogna mangiare il doppio! L’allattamento anzi è un’ottima occasione per perdere quei chili di troppo accumulati durante la gravidanza.


Quali sono gli alimenti proibiti?
Fortunatamente non esistono alimenti proibiti a priori, ma è necessario fare attenzione ad alcune sostanze come alcool e caffeina.
Se il bebè soffre di coliche o di reflusso puoi provare ad eliminare alcuni alimenti (ad esempio latticini, legumi o cavolo) per vedere se noti dei miglioramenti.
Alcuni alimenti inoltre, come carciofi, asparagi, cavolo, cipolla, aglio e spezie in genere, possono modificare il sapore del latte, ma questo non significa che non vadano consumati, a meno che il bebè non dimostri di non gradire il nuovo sapore.

Corretta alimentazione durante l'allattamento
Ho bisogno di qualche supplemento vitaminico?
Nella maggior parte dei casi se si segue una dieta variata e bilanciata non è necessario assumere integratori di vitamine o minerali perché tutto quello di cui abbiamo bisogno è già compreso nell’alimentazione quotidiana. Alcune sostanze però sono specialmente importanti e possiamo controllare di assumerne la giusta quantità:

  • Ferro: Se durante il parto hai perso molto sangue potresti presentare anemia ed avere bisogno di un supplemento di ferro, altrimenti è sufficiente quello contenuto negli alimenti. Durante l’allattamento inoltre si ritarda di vari mesi l’inizio del ciclo mestruale per cui risparmierai ferro.
  • Calcio: Durante i primi mesi di allattamento è normale perdere una piccola quantità del calcio contenuto nelle ossa a causa dei cambi ormonali, ma non è necessario assumere integratori perché dopo pochi mesi sarà il tuo stesso metabolismo a cambiare per permetterti di tornare ad accumulare calcio nelle ossa.
  • Vitamina B12: Anche se in una dieta variata la vitamina B12 è presente in maniera naturale, non si può dire lo stesso di una dieta vegetariana, visto che nessun alimento vegetale la contiene. Se seguite questo tipo di dieta è quindi consigliabile integrarla con un supplemento di questa vitamina.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

2 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da LauraDeMarzo
     

    Sostituire lo zucchero con il miele è sempre una buona abitudine.
    Farlo in gravidanza (per prevenire vaginosi) e durante l'allattamento (per arricchire la propria dieta di sali minerali, fruttosio, acidi - fosforo), vorrebbe dire trovare un alleato naturale a chi come me non riesce a rinunciare ai dolci.
    A me hanno sempre consigliato di prediligere un miele bio. Per questo da anni consumo la rigoni a chilate. Tra l'altro adesso è uscito pure il miele spalmabile, con cui ho sostituito la nutella nei panini del mio bimbo.
    bel sito!!!! =)
    Laura D.M.

  2. Inviato da Viola78
     

    Ciao Laura,
    Il miele è senza dubbio un alimento sano e completo e anche a me piace sostituirlo allo zucchero, anche nella preparazione di torte e dolci!!
    Grazie del suggerimento :-)

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami