Questo sito contribuisce alla audience di
 Home » Bellezza » Corpo » Automassaggio per combattere la cellulite

Automassaggio per combattere la cellulite

Piccoli segreti per praticare un massaggio anticellulite da sole a casa propria

Automassaggio per combattere la cellulite

Che grana la cellulite! C'è chi cerca di seguire i trucchi per nascondere la buccia d'arancia, come decidere di seguire una dieta anticellulite, rivolgersi all'omeopatia contro questo brutto inestetismo cutaneo o chi, esasperata, ricorre a trattamenti estetici come mesoterapia o elettropolisi.

Di certo, l'unione di dieta sana, movimento e corretta idratazione quotidiana sono l'ideale, ma se la situazione delle vostre gambe o del vostro addome ancora non vi soddisfa, provate ad aggiungere un bel massaggio drenante.

Dato che non sempre c'è la possibilità di rivolgersi ad un centro estetico, proviamo ad insegnarvi come praticare un efficace automassaggio per combattere la cellulite. Non è difficile, basta sapere quali sono i giusti passaggi da seguire ed avere costanza.
Già dai primi giorni noterete una pelle più morbida, levigata e compatta; proseguendo la buccia d'arancia diminuirà e, complice anche la bella stagione e la tintarella, potrete sfoggiare il vostro corpo senza timore.

Iniziamo col suggerirvi di praticare questo massaggio possibilmente la mattina, quando le gambe sono più riposate e pronte ad accogliere i benefici del trattamento. Potete iniziare sotto la doccia con uno scrub anticellulite fai da te, per preparare la pelle.

Per il massaggio utilizzate un olio nutriente, oppure una crema specifica ad azione d'urto, l'importante è che sia un prodotto che vi permetta di massaggiare per almeno 15-20 minuti. Sì, vi faranno un po' male le braccia inizialmente, ma è un doppio beneficio: state facendo lavorare anche i bicipiti che ne gioveranno e diverranno più tonici!


Mettetevi in una posizione comoda, in modo che io muscoli da massaggiare siano rilassati; va bene in piedi, alternando i piedi in appoggio al bordo della vasca da bagno o al letto o ad una sedia.
Partite scaldandovi le mani e distribuendo il prodotto con uno sfioramento delicato, a mani aperte, con i palmi, dalle caviglie fino ai fianchi.

Iniziate poi ad aumentare leggermente la pressione e praticare dei massaggi circolari, sempre dal basso verso l'alto, per favorire il flusso della circolazione verso il cuore.

Dedicatevi ora ai polpacci, pizzicando delicatamente con i polpastrelli e finendo massaggiando a mani aperte per tutta la lunghezza.
Stesso trattamento si farà poi alla parte superiore, praticando una pressione più leggera sulle parti più delicate, come l'interno cosce.


Ora prendete tra le mani la parte da massaggiare e lavorate con i pollici, come a voler impastare, andando dal ginocchio all'inguine e dal retro del ginocchio alla base del gluteo, senza mai staccare del tutto le mani.
Stesso procedimento per l'interno coscia, arrivando fino all'inguine.

Adesso posizionate le mani come per il movimento precedente, ma praticate una torsione ad S della pelle, ovvero le mani impastano tirando la pelle in direzione opposta.
Terminate sempre con un massaggio a palmi aperti.

Per finire, prendete la caviglia tra entrambe le mani, con i pollici davanti, sulla tibia, e le altre dita dietro, sul polpaccio. Salite più volte fino all'inguine praticando una pressione graduale.

Ripetere questi passaggi prima per una gamba e poi per l'altra.


Massaggiate entrambe le gambe, passate ai glutei. Sempre ungendovi con olio o crema, posizionate una mano per natica e iniziate con un ampio movimento circolare, passate poi a pizzicare tutta la superficie e terminate il trattamento con l'impastamento.


Da ultimo l'addome, che va massaggiato solo circolarmente e in modo non troppo energico, né troppo a lungo. Il tempo corretto è quello utilizzato per far assorbire completamente la crema, non fate più di una applicazione.

Se avete tempo, magari nel fine settimana che non siete di corsa per andare a lavorare, dopo il massaggio distendetevi qualche minuto supine e con le gambe alzate, appoggiate al muro, per favorire il flusso del sangue, alleggerire e sgonfiare ulteriormente gli arti inferiori.

Una bella coccola per il vostro corpo, trovate il tempo per farla ogni mattina!

© Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami